Evertz rinnova i flussi di lavoro IP Evertz rinnova i flussi di lavoro IP
L’azienda canadese presenta al NAB una serie di prodotti che espandono le funzionalità della propria soluzione Software Defined Video Networking (SDVN). L’infrastruttura IP della Evertz... Evertz rinnova i flussi di lavoro IP

L’azienda canadese presenta al NAB una serie di prodotti che espandono le funzionalità della propria soluzione Software Defined Video Networking (SDVN).

L’infrastruttura IP della Evertz può vantare oltre 80 installazioni operative dal suo lancio avvenuto nel 2014 e in questi anni l’azienda canadese ha sempre lavorato in stretto contatto con i broadcaster per sfruttarne pienamente le capacità e i vantaggi. Il supporto per il futuro standard SMPTE 2110, nuovi dispositivi con porte 25 GbE e piattaforme evEDGE più potenti espandono le capacità della soluzione SDVN.

Tra le numerose novità presentate da Evertz merita una segnalazione particolare l’Universal On-ramp IP Gateway 570ITXE per la ricezione di stream video compressi o non compressi e la loro codifica multipla in H.264 e JPEG2000. La codifica in HEVC (oltre che H.264) è offerta dall’encoder 3482TXE-HEVC per la distribuzione di video che accetta in ingresso video SD, HD, 3G o UHD con supporto per HDR. Nuovo anche il Grand Master Clock e Video Master Sync Generator 5700MSC-IP, componente essenziale per il timing di infrastrutture IP.

“Siamo entusiasti di continuare a lavorare a stretto contatto con i nostri numerosi clienti che stanno ideando flussi di lavoro innovativi per supportare nuove applicazioni per il broadcast che siano adatte alle esigenze di attività dinamiche,” ha dichiarato Rakesh Patel, Chief Technology officer di Evertz.

image_pdfimage_print
Articolo precedente
Articolo successivo

Mauro Baldacci