NewTek ricomincia da tre NewTek ricomincia da tre
Disponibile la terza versione di NDI, la tecnologia per il trasporto di video su reti IP sviluppata da NewTek e resa disponibile gratuitamente ad... NewTek ricomincia da tre

Disponibile la terza versione di NDI, la tecnologia per il trasporto di video su reti IP sviluppata da NewTek e resa disponibile gratuitamente ad altri fabbricanti.

Mentre la maggior parte dei produttori si stanno orientando verso lo standard ST 2110, NewTek continua nello sviluppo della Network Device Interface (NDI), una soluzione per la realizzazione di infrastrutture di produzione, post-produzione e distribuzione video basata su IP.

Al contrario di altri protocolli video IP utilizzati nell’ambiente broadcast, che richiedono reti dedicate 10 GbE o superiori, il protocollo NDI può sfruttare reti esistenti a 1 GbE, soluzione resa possibile dal ricorso alla compressione del video.

Il codec utilizzato dai dispositivi NDI è simile al classico MPEG-2 intra frame con campionamento 4:2:2 ed eventuale canale alpha: nel caso del video HD, il bitrate è di circa 100 Mbps e la latenza dichiarata è inferiore al frame. Con la versione 3 è stato aggiunto un nuovo codec, denominato NDI|HX, simile all’H.264 Long Gop ma con una latenza dichiarata dell’ordine di soli 50 ms e bitrate di circa 15 Mbps, valore adatto al trasporto su reti Wi-Fi.

Altra interessante novità della nuova versione è il supporto per la modalità multicast grazie alla quale una sorgente può trasmettere contemporaneamente a più dispositivi NDI senza per questo sovraccaricare il traffico di rete.

Il protocollo NDI con il codec HX può essere utilizzato per il controllo dei movimenti di una telecamera brandeggiata. La stessa NewTek propone la PTZ1 Camera che cattura il video HD fino al formato 1080p60 ed è dotata di uno zoom ottico 20x; la stessa porta Ethernet può essere utilizzata per l’alimentazione della telecamera che dispone anche di uscite 3G-SDI e HDMI.

In alternativa, è possibile utilizzare le PTZ di Panasonic che ha presentato, proprio in occasione dell’IBC, le versioni NDI|HX dei propri modelli AW-H38, AW-H40, AW-H70 e AW-H130 (le versioni standard potranno supportare il protocollo NDI con un aggiornamento del firmware). Il supporto per NDI è previsto anche dal mixer video/audio Panasonic AV-HLC100, 1 M/E e otto ingressi di cui quattro 3G-SDI, che integra il controllo delle telecamere PTZ e l’hardware necessario per lo streaming.

L’altra novità di NewTek è il Connect Spark, un dispositivo che si collega a una telecamera o a qualsiasi sorgente video SDI o HDMI in formato fino a 1080p e può trasmettere il video utilizzando il protocollo NDI|HX su rete Wi/Fi o cablata.

Per valutare le potenzialità del protocollo NDI, NewTek mette gratuitamente a disposizione una serie di applicazioni per l’ambiente Windows e Mac che possono essere scaricate collegandosi all’indirizzo: https://www.newtek.com/ndi/tools/

image_pdfimage_print
Articolo precedente
Articolo successivo

Mauro Baldacci