Nuovi proiettori Panasonic presentati a Infocomm Nuovi proiettori Panasonic presentati a Infocomm
In occasione di InfoComm 2016, Panasonic ha presentato nuove soluzioni e tecnologie per le aziende e i professionisti del visual. In particolare, segnaliamo il proiettore a... Nuovi proiettori Panasonic presentati a Infocomm

Panasonic_PT-RQ32K(tentative)In occasione di InfoComm 2016, Panasonic ha presentato nuove soluzioni e tecnologie per le aziende e i professionisti del visual.

In particolare, segnaliamo il proiettore a laser PT-RQ32K, con risoluzione superiore a 4K e luminosità da 27.000 lumen centrali e a una risoluzione di 5.120 x 3.200. Il proiettore da 240 Hz integra l’esclusiva tecnologia Panasonic Quad Pixel Drive che eleva la risoluzione nativa a 4K+ quadruplicando ogni singolo pixel e assicura il vantaggio aggiuntivo della piena compatibilità con tutte le ottiche Panasonic esistenti.

Presentate anche tre nuove serie di proiettori a laser/fosforo DLPTM da 1 chip, ultra-compatti e maintenance free. Progettati da Panasonic per applicazioni professionali in ambito fiere, mostre, staging, digital signage, sale di controllo, sale riunioni e per il settore education, i nuovi proiettori saranno presto sul mercato in diverse serie: PT-RZ970 (tre modelli fino a 10.400 Lumen centrali), PT-RZ770 (due modelli fino a 7.200 Lumen centrali e PT-RZ660 (due modelli fino a 6.200 Lumen centrali). Grazie al blocco ottico a tenuta ermetica e resistente alla polvere di cui sono dotati, i nuovi proiettori non richiedono l’utilizzo di filtri aggiuntivi e la sostituzione della lampada, garantendone l’utilizzo senza interventi di manutenzione fino a 20.000 ore.

Infine, Panasonic ha annunciato anche il nuovo display per videowall TH-55VF1H, con cornice bezel-to-bezel di appena 1,8 mm.  Un nuovo display LED ad accensione diretta sviluppato da Panasonic per raggiungere una luminosità di 700 cd/m2, con un effetto visivo mozzafiato garantito persino nei contesti di rental e staging più illuminati. Grazie alla risoluzione Full-HD pixel-free, è ideale per applicazioni che vedono la presenza di diversi schermi, ad esempio in sale di controllo e cabine di regia.

image_pdfimage_print
Articolo precedente
Articolo successivo

redazione milano