Per Adobe è solo questione di tempo Per Adobe è solo questione di tempo
Anche quest’anno, l’azienda californiana non ha mancato l’appuntamento dell’IBC per presentare gli aggiornamenti di Premiere Pro, After Effects e Audition, le colonne portanti della... Per Adobe è solo questione di tempo

Anche quest’anno, l’azienda californiana non ha mancato l’appuntamento dell’IBC per presentare gli aggiornamenti di Premiere Pro, After Effects e Audition, le colonne portanti della suite Creative Cloud destinata ai professionisti del video.

Le novità Adobe riguardano principalmente la riduzione dei tempi di lavorazione, la richiesta più pressante manifestata dagli utilizzatori. Con Premiere Pro si possono tenere aperti contemporaneamente più progetti e copiare parti di un progetto in un altro, senza dover duplicare il materiale originale. Per i gruppi di lavoro che lavorano sullo stesso progetto è poi possibile bloccarne l’accesso, in modo da evitare che più operatori possano modificarlo allo stesso tempo, o renderlo disponibile solo per la visione, due funzioni fondamentali che erano assenti nelle precedenti versioni.

Il pannello Grafica essenziale di Premiere Pro, introdotto nella precedente versione, offre ora la possibilità di gestire alcuni automatismi che permettono, ad esempio, di adattare le dimensioni della grafica alla larghezza di un titolo e di variarne la durata adattando eventuali effetti di transizione applicati in precedenza. Alcuni effetti di transizione sono stati introdotti anche per i video a 360 gradi per i quali sono previsti anche effetti come la sfocatura o lo spostamento del punto di int,eresse.

Per After Effects, la novità forse più interessante consiste nella possibilità di generare automaticamente animazioni della grafica a partire da dati esistenti, funzione utile per la visualizzazione dei risultati di elezioni o di sondaggi.

La possibilità di regolare automaticamente il volume di una musica di sottofondo in corrispondenza del parlato è poi la novità più importante di Audition del quale sono state migliorate sensibilmente le prestazioni in termini di velocità di esecuzione.

Infine, l’applicazione Character animator esce ufficialmente dalla fase beta e mette a disposizione ulteriori funzionalità per l’animazione in tempo reale di personaggi in stile cartoon, come la possibilità di utilizzare la tastiera o un dispositivo Midi per controllare l’aspetto del personaggio.

image_pdfimage_print
Articolo precedente
Articolo successivo

Mauro Baldacci