Cairo chiede tax credit per La7 Cairo chiede tax credit per La7
“La7 è la sesta rete in assoluto in prime time (tra le 20.30 e le 22.30) con il 5,2% di share. Nel totale giornata... Cairo chiede tax credit per La7

“La7 è la sesta rete in assoluto in prime time (tra le 20.30 e le 22.30) con il 5,2% di share. Nel totale giornata con il 4,4% di share medio (+23%) è la rete generalista con il maggior tasso di crescita”.

Nei giorni scorsi, alla presentazione dei palinsesti autunnali, Urbano Cairo ha mostrato con soddisfazione i risultati della rete.

Gli utenti unici mensili transitati su tutte le piattaforme digitali del gruppo hanno toccato i 32 milioni. “Siamo al quinto posto, primi tra gli editori classici e immediatamente vicini agli Over the Top come Amazon e Microsoft”.

Tra le novità di palinsesto, il programma di storia e cultura di Aldo Cazzullo, il game show condotto da Caterina Balivo, un talk sui libri condotto da Concita De Gregorio.

Tutti confermati i capisaldi della rete diretta da Andrea Salerno, da Mentana a Gruber, da Formigli e Floris, da Bianchi ai conduttori dei talk del mattino.

Urbano Cairo pensa che per la rete si possano immaginare forme di incentivi. “Senza arrivare al canone, vedo che il cinema e la fiction hanno un tax credit molto importante, che si aggira sul 40%. Siamo una azienda italiana con 500 dipendenti che perdeva 100 milioni e abbiamo risanato senza licenziare anzi assumendo, penso che dovremmo avere un piccolo o medio tax credit come chi fa la fiction. Così come viene data una mano a molte aziende straniere, penso sarebbe giusto farlo anche con chi produce programmi di interesse pubblico”.

Piero Ricca