Agli European Film Award trionfa La Favorita di Yorgos Lanthimos Agli European Film Award trionfa La Favorita di Yorgos Lanthimos
Il film di Lanthimos ha vinto otto premi tra i quali migliore film commedia, regia e la protagonista, Olivia Colman. Nessun riconoscimento per Il... Agli European Film Award trionfa La Favorita di Yorgos Lanthimos

Il film di Lanthimos ha vinto otto premi tra i quali migliore film commedia, regia e la protagonista, Olivia Colman. Nessun riconoscimento per Il traditore di Marco Bellocchio, che pure concorreva in quattro categorie importanti: film, regia, sceneggiatura e l’attore, Pierfrancesco Favino. Niente da fare anche per i due registi italiani che concorrevano come miglior documentario, Selfie di Agostino Ferrente e La scomparsa di mia madre di Beniamino Barrese.

Miglior documentario per Sama di Waad al- Kateab e Edward Watts che racconta la tragedia dei bambini in Siria. La miglior sceneggiatura è andata a Ritratto della giovane in fiamme di Céline Sciamma.
Per l’opera prima premio a Les Miserables di Ladj Ly, il film che aveva avuto grande successo al Festival di Cannes, ambientato nelle banlieue. I premi alla carriera sono stati consegnati a Werner Herzog, Juliette Binoche e alla regista e sceneggiatrice polacca Agnieszka Holland.

Tra i maggiori candidati dalla edizione di quest’anno figuravano Pedro Almodovar con Dolor y gloria, candidato spagnolo all’Oscar, è Roman Polanski con il suo Dreyfus-L’ufficiale e la spia.

precedente
successivo

redazione milano