Alexa Mini: tutta la qualità Arri in formato ridotto Alexa Mini: tutta la qualità Arri in formato ridotto
Un modello compatto e leggero completa la gamma Alexa di videocamere per il cinema digitale della casa tedesca. L’utilizzo di materiali hi-tech, come il carbonio... Alexa Mini: tutta la qualità Arri in formato ridotto

arri_alexa_miniUn modello compatto e leggero completa la gamma Alexa di videocamere per il cinema digitale della casa tedesca.

L’utilizzo di materiali hi-tech, come il carbonio per il corpo e il titanio per la montatura delle ottiche PL, ha permesso di ottenere una videocamera molto compatta ma con le doti di robustezza e affidabilità che da sempre contraddistinguono i prodotti Arri.

Il sensore ALEV III è lo stesso che equipaggia gli altri modelli della serie Alexa, un CMOS in formato 35 mm cinematografico e rapporto d’aspetto 4:3 con de-squeeze automatico per l’impiego delle ottiche anamorfiche. Questo significa che le immagini prodotte dalla Alexa Mini potranno essere miscelate senza problemi con materiale registrato con gli altri modelli della serie Alexa, semplificando quindi le operazioni di color grading. La scelta delle ottiche non è comunque limitata a quelle con attacco PL: l’Alexa Mini può infatti utilizzare gli attacchi per le ottiche B4 e Canon EF già disponibili per le Amira.

La cadenza di ripresa può variare da 0,75 a 200 fps in HD e 2K e il video può essere registrato intAlexaMini_sideernamente nelle diverse varianti ProRes fino al formato 4K UHD a 60 fps su schede CFast 2.0. Per inciso, la possibilità di registrazione in formato ProRes 4K UHD e Cine è una delle novità delle Alexa SXT che sostituiranno entro qualche mese le attuali Alexa XT, conservandone le principali caratteristiche, ma con un’elettronica totalmente rinnovata (le Alexa XT consegnate dopo il primo gennaio di quest’anno potranno essere aggiornate gratuitamente).

Tornando all’Alexa Mini, il supporto per il formato ARRIRAW non compresso, anche questo registrabile internamente fino a 30 fps, sarà possibile con un futuro aggiornamento del software. Cadenze superiori in formato ARRIRAW 2,8K, fino a 120 fps, potranno essere registrate sul nuovo Multi-Camera Recorder della Codex che consentirà il collegamento simultaneo di quattro Alexa Mini.

L’otturatore è di tipo elettronico, con angolo variabile da 5 a 356 gradi, e quindi non immune dal fenomeno del rolling shutter. Il funzionamento della videocamera può essere controllato con il viewfinder MVF-1, lo stesso utilizAlexaMiniWCU4zato dalle Amira, oppure in modalità wireless con l’unità WCU-4 o tramite la web application utilizzabile con laptop, tablet e smartphone collegati in Wi-Fi. Uno dei possibili impieghi della Alexa Mini, il cui corpo pesa poco più di 2 kg, è proprio l’utilizzo con droni o gimball e per queste riprese si può contare sulla possibilità di controllare sia i filtri ND interni motorizzati, sia un massimo di tre motori per la regolazione di messa a fuoco, zoom e diaframma. Il consumo di energia elettrica non è proprio contenuto, poco al di sotto di 50 W in condizioni normali e fino a 70 W per riprese in slow-motion.AlexaMini_back

L’Arri Alexa Mini sarà in vendita dal prossimo mese di maggio al prezzo di 32.500 euro.

 

Mauro Baldacci

http://www.arri.com/alexamini

Articolo precedente
Articolo successivo

Mauro Baldacci

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien