Canone RAI, 22 milioni di abbonati, 1,761 miliardi di ricavi Canone RAI, 22 milioni di abbonati, 1,761 miliardi di ricavi
L’inserimento in bolletta ha efficacemente contrastato l’evasione del canone Rai. «La platea di abbonati continua a crescere: nel 2019 abbiamo raggiunto quota 22 milioni,... Canone RAI, 22 milioni di abbonati, 1,761 miliardi di ricavi

L’inserimento in bolletta ha efficacemente contrastato l’evasione del canone Rai. «La platea di abbonati continua a crescere: nel 2019 abbiamo raggiunto quota 22 milioni, il 2% in più sull’anno precedente». I ricavi si attestano a quota 1,761 miliardi, «quattro milioni in più sull’anno, anche qui un segnale di crescita».

A dirlo è Nicola Sinisi, direttore di Canone Rai intervenuto a Sanremo in occasione del progetto “Un abbonato in prima fila”. «L’evasione – spiega Sinisi – non è più il fenomeno che conoscevamo qualche anno fa. A fine 2019 siamo a un tasso di adesione del 91%, in crescita rispetto al 90% dell’anno precedente». L’evasione, tuttavia, è cambiata: «Adesso il recupero si deve esercitare nei confronti delle compagnie elettriche», spiega il dirigente Rai. «Non tutte sono così ligie da versare il dovuto nelle casse della Rai».

Il canone non entra interamente nelle casse Rai. «A fronte dei 90 euro di ammontare annuo – continua Sinisi – è bene ricordare che la Rai ne percepisce 75,4. I 90 euro sono comprensivi del contributo al Fondo per l’Editoria in capo alla Presidenza del Consiglio e di quello per le antenne locali, in capo al Mise».

precedente
successivo

redazione milano