Cinema e Covid, in Italia sale riaperte al 70% Cinema e Covid, in Italia sale riaperte al 70%
FCP – Associnema commentano i positivi dati dello scorso weekend, caratterizzato dall’uscita di Tenet, primo blockbuster americano dalla fine del lockdown, e sottolineano come... Cinema e Covid, in Italia sale riaperte al 70%

FCP – Associnema commentano i positivi dati dello scorso weekend, caratterizzato dall’uscita di Tenet, primo blockbuster americano dalla fine del lockdown, e sottolineano come la risposta del pubblico abbia confermato la passione per la visione collettiva su grande schermo: ora il 70% delle sale sono aperte.

Fabio Poli

Fabio Poli, presidente FCP-AssoCinema, rappresentante delle tre concessionarie DCA, MovieMedia e Rai Pubblicità, che hanno subito uno stop di diversi mesi, dichiara che la riapertura delle sale e il conseguente aumento di presenze, riportano il media cinema tra le opzioni disponibili per le pianificazioni.

“Le prospettive del settore nel proseguo della stagione, che potrà trarre vantaggio da una programmazione fitta di nuove proposte, sono positive; ipotizziamo che alla crescita dell’offerta ci sarà una risposta in linea da parte del pubblico, consentendo di superare definitivamente l’attuale criticità. In considerazione del fatto che l’esercizio cinematografico è una componente importante dell’offerta culturale del paese (intrattenimento outdoor preferito dagli italiani) ed è anche altamente rilevante per il valore economico ed occupazionale, grazie alla sua capillare distribuzione e dimensione imprenditoriale, ci teniamo a ricordare il ruolo che hanno gli investimenti pubblicitari sul media, in quanto apportano all’esercente un ricavo aggiuntivo su ogni biglietto, ragione per la quale, come FCP-AssoCinema, vogliamo ringraziare nuovamente tutte quelle aziende che hanno scelto o sceglieranno di comunicare al prezioso target del cinema dando anche un importante supporto all’offerta culturale e di svago del paese”.

Piero Ricca