Cts: cinema e teatri all’80% al chiuso Cts: cinema e teatri all’80% al chiuso
Lo spettacolo si riavvia alla normalità. Il Comitato tecnico scientifico infatti ha dato parere favorevole ad aumentare la presenza di pubblico in stadi, palazzetti,... Cts: cinema e teatri all’80% al chiuso

Lo spettacolo si riavvia alla normalità.
Il Comitato tecnico scientifico infatti ha dato parere favorevole ad aumentare la presenza di pubblico in stadi, palazzetti, cinema e teatri.

Per quanto riguarda cinema, teatri e sale concerti si può passare al 100% all’aperto e all’80% al chiuso.

La capienza negli stadi e nei campi sportivi all’aperto può passare dal 50% al 75%; nei palazzetti e nei luoghi al chiuso si sale al 50% dall’attuale 25%.

Naturalmente tutti gli spettatori dovranno essere muniti di green pass.

Per i musei non è indicata alcuna restrizione, ma si “raccomanda di garantire l’organizzazione dei flussi per favorire il distanziamento interpersonale in ogni fase con l’eccezione dei nuclei conviventi”.

Tra i commenti si registra l’insoddisfazione della Siae, che ritiene le indicazioni del Cts “insufficienti e francamente non oggettivamente motivate”.

“Paradossalmente in Italia – argomenta la Siae – abbiamo il numero di vaccinati più alto d’Europa e le misure più restrittive. Attualmente infatti la percentuale di persone almeno parzialmente protette dal coronavirus è dell’83,24% mentre il 77,99% è completamente vaccinato. Ci era stato detto che con queste percentuali si raggiungeva l’immunità di gregge. Cosa è cambiato?”.

Piero Ricca