Dazn, cresce il malcontento fra club e investitori Dazn, cresce il malcontento fra club e investitori
Dazn non si sta distinguendo per la qualità tecnica della trasmissione delle partite di calcio. Sicché sia i club sia gli investitori pubblicitari mostrano... Dazn, cresce il malcontento fra club e investitori

Dazn non si sta distinguendo per la qualità tecnica della trasmissione delle partite di calcio. Sicché sia i club sia gli investitori pubblicitari mostrano disappunto e chiedono chiarimenti.

La Lega Calcio nei giorni scorsi ha inviato una lettera a Dazn per ribadire la richiesta di un servizio di qualità, come previsto dal bando e nell’interesse dei consumatori. C’è preoccupazione anche per il malcontento degli sponsor, che lamentano la ridotta visibilità dovuta alle difficoltà nella trasmissione.

Anche Luigi De Siervo, ad della Serie A, ha recentemente incontrato i vertici dell’app sottolineando la necessità di un pieno rispetto degli standard di qualità nella trasmissione.

Sul fronte della misurazione degli ascolti televisivi, la piattaforma streaming fornisce dati autoprodotti e validati da Nielsen, differenti rispetto a quelli di Auditel. Il Consiglio direttivo dell’UPA (Utenti pubblicità associati) ha chiesto una metrica omogenea e affidabile, al fine di valutare il ritorno degli investimenti degli associati.

Piero Ricca