Debutto italiano per la Panasonic EVA 1 Debutto italiano per la Panasonic EVA 1
Annunciata prima dell’estate, è stata presentata per la prima volta in Italia la Panasonic EVA 1, da molti considerata, non a torto, una sorta... Debutto italiano per la Panasonic EVA 1

Annunciata prima dell’estate, è stata presentata per la prima volta in Italia la Panasonic EVA 1, da molti considerata, non a torto, una sorta di sorella minore delle VariCam.

La nuova videocamera Panasonic destinata al settore cinematografico è già in vendita ed è disponibile presso diversi noleggiatori, tra cui Media Making che ha ospitato l’evento di Milano. Il compito di descrivere in dettaglio la EVA1 è stato affidato a Alessandro Pateri di Panasonic Italia. Pateri ha tenuto a sottolineare come la colorimetria sia praticamente la stessa dei modelli VariCam ed evidenziato la possibilità di correzione del colore su ben 22 assi, caratteristica questa non comune in una videocamera appartenente a questa fascia di prezzo.

Altra caratteristica derivata dalle VariCam è la duplice sensibilità nativa, 800 e 2.500 ISO, valore quest’ultimo inferiore ai 5.000 ISO delle VariCam, ma pur sempre in grado di garantire ottimi risultati in condizioni di luce scarsa. Per quel che riguarda l’attacco delle ottiche, quello standard per le Canon EF può essere sostituito con attacchi PL prodotti da terze parti, ma trattandosi di un’operazione abbastanza “invasiva”, al momento si invalida la garanzia, problema che a detta di Pateri potrebbe però essere risolto in futuro.

Pateri ha confermato il rilascio per l’inizio del 2018  dell’upgrade gratuito del firmware che permetterà di registrare il video in 4K internamente a 400 Mbps in modalità Intra frame con campionamento 4:2:2 a 10 bit. Occorrerà attendere qualche mese in più per l’abilitazione dell’uscita 12G-SDI, attualmente limitata a 6G-SDI, e la possibilità di registrazione in formato RAW con la risoluzione nativa 5,7K del sensore. Infine, Pateri ha ricordato come la garanzia abbia una durata di tre anni, con un massimo di cinque giorni per la riconsegna della videocamera.

Per le altre caratteristiche: http://www.monitor-radiotv.it/w/prezzo-e-specifiche-tecniche-della-telecamera-da-cinema-compatta-au-eva1-panasonic/.

Filippo Chiesa ha poi presentato il video realizzato per il lancio europeo della videocamera all’IBC, girato in Islanda con uno dei primi prototipi della videocamera. Le condizioni ambientali, con temperature anche al di sotto degli zero gradi, hanno permesso di evidenziare le buone doti di affidabilità della EVA1 le cui dimensioni non hanno dato problemi anche nelle riprese aeree effettuate con un drone.

Chiesa si è dichiarato piacevolmente sorpreso dei risultati ottenuti, in particolare per la colorimetria, del tutto simile a quella delle VariCam, fattore che la rende perfettamente utilizzabile come seconda camera in tutte le situazioni ove sia richiesta una videocamera più compatta e leggera.

L’unico limite evidenziato da Chiesa è il display, poco funzionale per l’impiego a mano libera, tanto che ha preferito utilizzare il Gratical HD con display OLED della Zacuto. Sul canale Vimeo di Filippo Chiesa (https://vimeo.com/user447706) è possibile vedere sia il video realizzato per Panasonic, sia un confronto fra la Panasonic EVA 1 e altre videocamere.

Articolo precedente
Articolo successivo

Mauro Baldacci