Google entrerà nel business dei servizi finanziari Google entrerà nel business dei servizi finanziari
Il gigante di Mountain View sta organizzando un progetto chiamato ‘Cache’, per gestire conti correnti on line, insieme a Citigroup e Stanford Federal Credit... Google entrerà nel business dei servizi finanziari

Il gigante di Mountain View sta organizzando un progetto chiamato ‘Cache’, per gestire conti correnti on line, insieme a Citigroup e Stanford Federal Credit Union. Il lancio è atteso per l’inizio del 2020. Ne ha dato notizia a metà novembre il Wall Street Journal. Google è così l’ultimo colosso della Silicon Valley ad affacciarsi ai servizi finanziari.
Apple ha infatti introdotto una carta di credito, Amazon ha iniziato a offrire agli utenti conti correnti, mentre Facebook sta lavorando – con qualche difficoltà – alla criptomoneta Libra.

L’approccio di Google è rivolto a crearsi alleati tra gli operatori finanziari tradizionali, come ha spiegato un dirigente di Google, Caesar Sengupta, intervistato dal WSJ. “I marchi degli istituti finanziari, non Google, saranno al centro dei conti”. Saranno lasciate alle banche “tutte le attività che non potrebbero comunque fare a meno di una licenza”. “Il nostro approccio sarà quello di collaborare a fondo con banche e sistema finanziario”, ha aggiunto Sengupta, secondo cui “potrebbe essere il percorso più lungo, ma più sostenibile”.

Al pari delle altre grandi piattaforme, Google dovrà convincere un pubblico sempre più consapevole e diffidente in relazione al modo in cui i big player della Rete raccolgono e usano i dati personali.

precedente
successivo

redazione milano