La produzione audiovisiva in Italia vale 1,3 miliardi La produzione audiovisiva in Italia vale 1,3 miliardi
Il mercato della produzione audiovisiva vale in Italia circa 1,3 miliardi di euro nel 2019, ripartiti fra la fiction (480 milioni di euro), i... La produzione audiovisiva in Italia vale 1,3 miliardi

Il mercato della produzione audiovisiva vale in Italia circa 1,3 miliardi di euro nel 2019, ripartiti fra la fiction (480 milioni di euro), i film in sala (400 milioni), l’animazione (77 milioni). Agli altri generi va la parte rimanente, pari a 340 milioni. Sono dati elaborati da APA-Associazione Produttori Audiovisivi e resi pubblici all’ultima edizione di MIA-Mercato Internazionale Audiovisivo.

Giancarlo Leone

Il settore della produzione audiovisiva è formato da 7.500 aziende, con 123 mila lavoratori diretti. Per quanto riguarda la fiction, la Rai è leader in quanto a ore trasmesse in prima visione: la sua incidenza è del 74%, davanti a Mediaset con l’8%, Sky con il 7% e Netflix col 6%. Le difficoltà del 2020 sono state in parte compensate dal tax credit maggiorato al 40%, che ha salvato le produzioni già programmate.

Crescono intanto gli investimenti delle grandi compagnie di video streaming. “In particolare”, ricorda Giancarlo Leone, presidente di Apa, “le piattaforme OTT nel 2019 hanno investito in Italia circa 70 milioni di euro in serialità, che nel 2020 sono stimati in crescita a quota 90-100 milioni, tra i 110 e i 140 milioni di euro nel 2021 e tra i 140 e i 195 milioni nel 2022”.

Piero Ricca