La spagnola Mediapro acquisisce i diritti della Serie A italiana per tre anni La spagnola Mediapro acquisisce i diritti della Serie A italiana per tre anni
Il casa di produzione spagnola Mediapro si è assicurata i diritti al calcio italiano battendo Sky e Mediaset con un accordo del valore di... La spagnola Mediapro acquisisce i diritti della Serie A italiana per tre anni

Il casa di produzione spagnola Mediapro si è assicurata i diritti al calcio italiano battendo Sky e Mediaset con un accordo del valore di 3,15 miliardi di euro per le prossime tre stagioni.

L’accordo di Mediapro con la Lega italiana per garantire i diritti di Serie A per le stagioni 2018-21 ha già provocato una risposta da parte di Sky, che ha preannunciato che potrebbe intraprendere un’azione legale.

Secondo la normativa italiana, i diritti alla Serie A non possono essere detenuti da un singolo acquirente. Tuttavia, la Lega ha venduto i diritti di tutte le partite a Mediapro come parte di un pacchetto fornito per intermediari indipendenti, in assenza di offerte adeguate per i suoi altri cinque pacchetti.

Sky sostiene che Mediapro non è un intermediario indipendente ma un operatore di servizi, che potrebbe offrire la trasmissione su propri canali tematici.

Mediapro da parte sua si è impegnata a distribuire i diritti su quante più piattaforme di distribuzione possibili. Luigi de Siervo, amministratore delegato di Infront Sports and Media, responsabile del marketing dei diritti per conto del campionato, ha anche affermato che gli “attuali operatori” non sarebbero esclusi dal calcio e avrebbero l’opportunità di sedersi con Mediapro per stabilire un accordo.

L’accordo, che è soggetto all’approvazione dell’autorità di regolamentazione italiana, segna la prima volta in cui le autorità calcistiche italiane hanno venduto i diritti di Serie A a livello centrale.

Mediapro ha ottenuto i diritti per diffondere le partite di Serie A solo nel mercato italiano. Sebbene l’accordo abbia un valore superiore ai 2,7 miliardi di euro che il gruppo con sede in Catalogna ha pagato per i diritti della Liga spagnola, è solo € 1.000 oltre la soglia minima stabilita dalla Lega italiana. L’offerta di Mediapro era tuttavia molto più avanti rispetto a quanto Sky e Mediaset erano disposti ad offrire.

Articolo precedente
Articolo successivo

redazione milano