Milano, un distretto audiovisivo da 3,6 miliardi Milano, un distretto audiovisivo da 3,6 miliardi
L’edizione 2019 del Milano Film Festival, con la sua nuova sessione Industry, è stata l’occasione per fare il punto dello stato di salute della... Milano, un distretto audiovisivo da 3,6 miliardi

L’edizione 2019 del Milano Film Festival, con la sua nuova sessione Industry, è stata l’occasione per fare il punto dello stato di salute della produzione cinematografica a Milano.

Il cinema rappresenta la punta di diamante e l’emblema della filiera audiovisiva che a Milano risulta fortemente radicata e rappresentativa: sono circa 1.200 le imprese attive nella produzione, post-produzione e distribuzione di contenuti video e televisivi, pari al 12% del totale italiano di settore. Milano è il secondo distretto cinematografico nazionale dopo Roma.
In particolare, nell’ultimo anno il numero delle imprese dell’audiovisivo è cresciuto del 3,3%, e addirittura del 13,8% negli ultimi cinque. Oggi il distretto conta quasi 13mila addetti. Il giro d’affari supera i 3,6 miliardi di euro e copre più di un terzo del totale italiano del settore (fonte: Fondazione Symbola).
“Non solo cinema, ma anche serialità, advertising, storytelling, comunicazione, effetti speciali – si legge nella nota di presentazione di Industry – Milano è una città che lavora nel cinema e per il cinema, attraverso eccellenze riconosciute e valorizzate in tutta Italia: una filiera produttiva dell’audiovisivo ben riconoscibile e nello stesso tempo aperta a contaminazioni con tanti campi dell’entertainment presenti nel mercato come moda, design, gaming, pubblicità”.

http://www.milanofilmfestival.it/it/

precedente
successivo

redazione milano