Netflix rimarrà protagonista agli Oscar Netflix rimarrà protagonista agli Oscar
Lo scorso 23 aprile la Academy of Motion Picture Arts and Sciences ha deciso che potranno concorrere ai premi Oscar tutti i film che... Netflix rimarrà protagonista agli Oscar

Lo scorso 23 aprile la Academy of Motion Picture Arts and Sciences ha deciso che potranno concorrere ai premi Oscar tutti i film che rimarranno in sala almeno sette giorni, con tre proiezioni ogni giorno, a Los Angeles. Poi, il giorno di uscita o dal giorno dopo, i film potranno essere trasmessi anche dalle piattaforme streaming rimanendo ammissibili ai massimi premi cinematografici. Netflix quindi potrà continuare a sperare di replicare il recente successo del suo film “Roma” , diretto da Alfonso Cuarón e vincitore di tre Oscar.

John Bailey

Il presidente dell’Academy John Bailey ha spiegato la decisione così: “Consideriamo l’esperienza in sala come parte integrante dell’arte cinematografica e questo ha pesato molto sulla nostra discussione. Le attuali regole comunque richiedono un passaggio del film in sala perché esso sia ammissibile ai premi”. La decisione lascia insoddisfatto Steven Spielberg, fresco di collaborazione con Apple TV, ma da sempre attivo nella battaglia per la difesa del cinema tradizionale: “Non vorrei che canali a pagamento della tv via cavo e servizi on demand impediscano ai film di esser realizzati quando l’unico modo in cui li vediamo è attraverso il computer o la tv”.
Dalla prossima edizione, inoltre, l’Oscar al miglior film straniero (denominato in inglese “best foreign language film”) cambierà nome e diventerà l’Oscar al miglior lungometraggio internazionale (“international feature film“).

Articolo precedente
Articolo successivo

Amelia Verga

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien