Pirateria audiovisiva: secondo Fapav, un business da 617 mln Pirateria audiovisiva: secondo Fapav, un business da 617 mln
Si calcola in 617 milioni di euro il fatturato della pirateria audiovisiva in Italia, in 5.700 unità la stima dei posti di lavoro a... Pirateria audiovisiva: secondo Fapav, un business da 617 mln

Si calcola in 617 milioni di euro il fatturato della pirateria audiovisiva in Italia, in 5.700 unità la stima dei posti di lavoro a rischio. Sono questi gli ultimi dati Ipsos-Fapav (Federazione per la tutela dei contenuti audiovisivi e multimediali). Nel report presentato a Roma ai primi di aprile si parla anche di sicurezza dei dati personali degli utenti che accedono a contenuti pirata (film, serie tv, eventi sportivi). Nel mondo (dati Norton Symantec) nel 2017 le vittime di hacker sono state quasi un miliardo, con 146 miliardi di euro sottratti alle vittime.

In Italia sono 16 milioni le persone colpite dalla criminalità organizzata on line, con un danno di circa 3 miliardi e mezzo di euro. Il 69% degli italiani ha avuto a che fare nel 2018 con il crimine informatico, il 55% ha avuto un dispositivo infettato da un virus o da altre minacce alla sicurezza. Secondo i dati della ricerca Ipsos-Fapav, solo il 55% di coloro che hanno compiuto un accesso illegale ha piena consapevolezza dei rischi a cui incorre.

https://fapav.it

Articolo precedente
Articolo successivo

redazione milano

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien