Tutto il sistema 4K HDR ready, 4 camere on board, nuova telemetria live dalle auto e AR real time nel Ferrari Challenge Tutto il sistema 4K HDR ready, 4 camere on board, nuova telemetria live dalle auto e AR real time nel Ferrari Challenge
1 Agosto 2020. Il Ferrari Challenge, il campionato monomarca organizzato da Ferrari Corse Clienti, certo non necessita di alcuna presentazione, e corre la terza... Tutto il sistema 4K HDR ready, 4 camere on board, nuova telemetria live dalle auto e AR real time nel Ferrari Challenge

1 Agosto 2020.

Il Ferrari Challenge, il campionato monomarca organizzato da Ferrari Corse Clienti, certo non necessita di alcuna presentazione, e corre la terza gara di campionato nel primo weekend di agosto, nei giorni 1 e 2, in Portogallo, a Portimao.

Le altre due gare si sono svolte, la prima a Imola, in Italia e la seconda a Barcellona.
Il campionato totale prevede sette gare in Europa e la l’atto conclusivo, che si disputa nel contesto delle Finali Mondiali si svolgerà ad Abu Dhabi negli Emirati Arabi, il 7 Novembre.

La messa in onda delle gare, per ora ancora in HD ma totalmente 4K UHD HDR ready, comprende vari canali SKY Italia e il feed internazionale è distribuito in diversi paesi mondiali.

L’epidemia di covid-19 ha cambiato prima di tutto il calendario di gare e, dopo i tre mesi di fermata, la ripartenza è stata il 4 luglio sul circuito di Imola in Italia, originariamente non previsto in calendario.
Poi sono state concentrate ben tre prove in un mese ed è stata inserita anche una nuova tappa a Misano, fissata per il 26-27 Settembre.

Il service di produzione televisiva incaricato di seguire tutti gli eventi che provvedere all’host broadcasting è la NVP che non si appoggia alle strutture di produzione televisiva in loco ma copre tutti gli eventi con mezzi propri.

Tutte le gare si svolgono a porte chiuse senza pubblico e anche i piloti sono in numero inferiore alla norma per la movimentazione più complessa nei trasporti.
Ivan Pintabona, CTO di NVP, dice: “A proposito di Covid-19 abbiamo varato protocolli molto rigidi e deciso di impiegare sul campo mezzi molto grandi per distanziare il personale e far uso di paratie, mascherine, ozonizzatori, gel igienizzanti e protocolli anche extra lavorativi per il personale; quindi ristoranti meno affollati, meno contatti possibili, e principi di buona norma applicati con puntualità.”

4K ready e dorsali in fibra

Per il Ferrari Challenge è ingaggiato uno dei due mezzi gemelli di punta di NVP, OB6 a tripla espansione, con 34 telecamere Grass Valley LDX86 4K HDR WCG, audio Dolby E, 12 postazioni replay, 6 postazioni producer.

Il setup dei differenti circuiti è particolarmente interessante e viene gestito in fibra passiva per i segnali telecamere con un importante sistema di smistamento, ingegnerizzato internamente dal reparto ricerca e sviluppo di NVP.
I collegamenti, realizzati con 24 fibre in modalità passiva completa e fino a 10 hub piazzati sul percorso, consentono di pilotare le telecamere dalla regia e movimentarle per seguire l’azione.

Ogni telecamera viene gestita su due fibre tramite multiplexing CWDM che consente riprese in UHD 4K.
Ivan Pintabona afferma: “La fibra che utilizziamo per tutti i circuiti è molto leggera e questo rende molto veloce, economica e funzionale l’installazione, la gestione e tutti i collegamenti avvengono in massima sicurezza.
Abbiamo già testato il sistema nelle prime gare e permette di dimezzare i tempi di allestimento distendendo dosali in fibra che permettono di gestire anche i segnali del sistema di ricezione delle radio-camere a bordo e sulla pista.
Le fibre vengono poi “esplose” con una ramificazione mediante gli hub che consentono di raggiungere ogni punto utile e gestire flussi a 12Gb in 4K.
Il cuore è la fibra passiva bidirezionale realizzata con Link Italy che ci ha seguito nella costruzione dei connettori ibridi su connessione MTP e poi coi sistemi Teleport a 12 Gb di Grass Valley.
Al momento le riprese vengono mandate in onda in HD ma si pensa di passare al 4K già prima della fine del campionato in corso, malgrado il generale rallentamento di tutto l’assetto dovuto al Covid-19.”

Augmented Reality: real time sponsors, adverts, logos

Un’altra caratteristica molto interessante di questo sistema è che NVP ha implementato alcune telecamere robotizzate che pilotano un sistema di Realtà Aumentata per inserimenti grafici, sponsor, loghi e pubblicità.

Ivan Pintabona specifica: “Fin dalla prima prova di campionato, la nuova frontiera del virtuale che stiamo percorrendo assieme a Ferrari ci ha portato a completare dei test sui due circuiti precedenti.
Il nostro sistema permette di realizzare l’inserimento di live advertising in AR, attività che di solito è piuttosto difficile gestire nelle riprese di motorsport.
Grazie a una partnership con Movicom, sui segnali dal vivo delle camere robotizzate Movicom D1 Robotic Head generiamo alcuni riferimenti di ascisse e ordinate che consentono una ricostruzione grafica dell’ambiente interessato.

Poi sono corrette tutte le aberrazioni ottiche e inseriti dei loghi o grafiche o qualsiasi elemento grafico Ferrari richieda.
Nel calcio o situazione sportive più geometriche questa procedura di tracking è assai più semplice, mentre qui l’ambiente non lineare crea difficoltà oggettive.
Il tracking hardware generato dalle telecamere robotizzate permette un’interazione in tempo reale tra i movimenti di camera e gli inserti pubblicitari che vengono percepiti come se fossero reali sul circuito.

L’operatore a bordo dell’OBVan lavora su pannelli remoti ed esegue i movimenti di macchina chiesti dal regista con pan, tilt e zoom.
I segnali live entrano nel mixer video, dove i loghi, le pubblicità e gli sponsor vengono inseriti senza discontinuità nell’azione”.

Radio cameras on board

Il sistema radio utilizzato in questo campionato monomarca è particolarmente intrigante.
La NVP, oltre alle fibre ottiche della dorsale e relativi hub che rendono possibile la gestione di tutti i segnali, coinvolge in modo pesante parecchi apparati a radio frequenza.
Oltre alle due telecamere Grass Valley LDK 86 munite di ponte radio Vislink che operano nelle aree box e pit lane, su alcune vetture sono installate ben 4 mini telecamere della Marshall che gestiscono ognuna particolari inquadrature.

Dopo la sperimentazione sul MotoGP e la Formula1- per la prima volta questo sistema è stato utilizzato sul campionato Ferrari Challenge.
Il sistema a bordo, top quality di Vislink, prevede sul lato ricezione diversi moduli MDU interconnessi in fibra con tutto il sistema mediante appositi splitter e decoder.

La parte davvero innovativa è quella di trasmissione con un protocollo proprietario Vislink basato su una telemetria più direzionale tra i trasmettitori e la ricezione.
A bordo vettura ogni trasmettitore può gestire fino a 4 telecamere, compresa la movimentazione da remoto di pan & tilt.
In ricezione a bordo dell’OB-Van un pannello software touch screen consente di impartire i comandi alle teste meccaniche che muovono le telecamere e di selezionare, mediante una matrice interna al trasmettitore, la telecamera che fornisce l’inquadratura utile e il relativo segnale.

La telemetria per la prima volta live

Sempre in trasmissione bidirezionale da e verso la macchina in corsa e mediante lo stesso trasmettitore, il sistema consente di gestire le comunicazioni rilevate dalle centraline delle vetture.
Questa sperimentazione che NVP sta effettuando in cooperazione con Ferrari permette di avere a disposizione una serie molto interessante di dati di telemetria. La centralina infatti rileva molti dati, tipo velocità, numero di giri, frenate, forza G, etc, che diventano disponibili in tempo reale in regia e ai box. Queste informazioni, che fino ad ora erano scaricate dall’auto solo nel post gara e quindi disponibili solo in differita, diventano molto utili perché ricevute live e possono essere trasformate in grafica in tempo reale per il arricchire feed broadcast.

I dati viaggiano via radio in modo bidirezionale, quindi la direzione gara può anche utilizzare questo canale di comunicazione verso le vetture per inviare segnali di alert o dati importanti per un feedback immediato da parte del pilota.
Il sofisticato sistema radio di Vislink è stato progettato, implementato e gestito da NVP per ogni gran premio, col sopracitato sistema di gestione e smistamento fibre, in modo da raggiungere i vari punti dove sono montate le 16 antenne di ricezione lungo il circuito

 

Le immagini sono coperte da diritto d’autore Ferrari

Roberto Landini