Video Progetti rinnova Retecapri Video Progetti rinnova Retecapri
MAM, newsroom, playout e servizi di headend per facilitare l’affidabilità e l’efficienza della rete Con un’esperienza ventennale nel campo della progettazione, architettura e implementazione... Video Progetti rinnova Retecapri

MAM, newsroom, playout e servizi di headend per facilitare l’affidabilità e l’efficienza della rete

Con un’esperienza ventennale nel campo della progettazione, architettura e implementazione di sistemi per l’intero spettro della gestione di progetti broadcast e media, Video Progetti si trovava nella posizione ideale per lavorare con Retecapri al progetto per una soluzione adatta alle caratteristiche dell’emittente .

Retecapri, emittente di Television Broadcasting System, trasmette un palinsesto originale e caratteristico nel quale fanno la parte del leone film classici e d’autore, commedie napoletane e italiane e cartoni animati sia classici che moderni. La chiave per il potenziamento della loro infrastruttura sono stati gli elementi che hanno fornito risultati affidabili e resilienti e conformi a un budget ragionevole.

Assumendosi la responsabilità del progetto dall’inizio al completamento e attraverso l’intero flusso di lavoro di trasmissione, Video Progetti è stata in grado di assemblare e coordinare i migliori prodotti disponibili in ciascuna categoria, assicurandone la compatibilità e la perfetta integrazione tra loro. Video Progetti ha quindi installato un set di componenti broadcast basati su SDI che ruotano attorno alla matrice GV Matrix di Grass Valley, scelta per essere uno dei router SDI più efficienti in termini di spazio e nello stesso tempo economica. Altra caratteristica importante è la estrema compatibilità offerta da Grass Valley nei confronti delle apparecchiature di altri produttori.

L’infrastruttura scelta comprende un sistema Etere Media Asset Management (MAM), insieme al software per la redazione NUNZIO NRCS di Etere. La scelta di Etere MAM si è basata sulla necessità di massimizzare il valore che Retecapri detiene nei suoi vasti archivi di contenuti originali, mentre Etere NUNZIO è stato selezionato sulla base del desiderio di Retecapri di un approccio logico, diretto e snello al flusso di lavoro della redazione; dalla pianificazione della storia al playout. L’ampia gamma di funzionalità in relazione alla pianificazione, al coordinamento e alla modifica fornite dal software NUNZIO ne ha fatto la scelta ideale. Questo è stato combinato con l’installazione di un Teleprompter Portaprompt, scelto per robustezza, affidabilità e facilità d’uso. Anche la funzionalità server è stata fornita da Etere.

L’infrastruttura di Playout e Notizie si basa sui più recenti server Supermicro, mentre la centrale è costruita intorno alla più recente tecnologia di codifica FPGA HD. Il sistema complessivo è composto da sei canali con ridondanza 1 + 1 e rappresenta un’aggiunta compatta – e quindi a risparmio energetico – all’infrastruttura di trasmissione Grass Valley che Video Progetti ha assemblato per Retecapri.

Carlo Struzzi e Costantino Federico

“Siamo molto soddisfatti del sistema che Video Progetti ci ha consegnato” ha affermato Costantino Federico, Amministratore Delegato di Retecapri. “Non solo soddisfa le esigenze della nostra rete a livello tecnologico, ma la qualità del loro servizio è di prim’ordine; stretta consultazione personale, comunicazione aperta e un attento rispetto delle scadenze e del budget “, ha concluso.

Parlando della loro esperienza come service provider, Carlo Struzzi, CEO di Video Progetti ha dichiarato: “Lavoriamo a livello internazionale e siamo orgogliosi di lavorare a stretto contatto con tutti i nostri clienti. Ma c’è stato un piacere particolare nel lavorare con Retecapri, la cui storia della trasmissione e il catalogo di contenuti classici italiani hanno un posto forte in molti dei nostri cuori ”. Ha continuato: “Crediamo che il sistema che abbiamo sviluppato per Retecapri garantirà  di continuare a fornire la massima qualità di contenuti al pubblico italiano in tutto il paese per gli anni a venire”.

redazione milano