11° Seminario SMPTE sulle Tecnologie Emergenti 11° Seminario SMPTE sulle Tecnologie Emergenti
Il seminario sarà quest’anno ospitato nella sede di Milano della RAI, in quello storico edificio in Corso Sempione che, progettato nel lontano 1937 dall’architetto... 11° Seminario SMPTE sulle Tecnologie Emergenti

Il seminario sarà quest’anno ospitato nella sede di Milano della RAI, in quello storico edificio in Corso Sempione che, progettato nel lontano 1937 dall’architetto Gio Ponti come ”Palazzo della Radio”, diede vita dal 1952 alle prime programmazioni televisive in Italia.

Milano, martedì 24.09.2019
Centro Produzione RAI Milano, Corso Sempione,27

FINALITA’ DEL SEMINARIO

Il Seminario, seguendo la strada tracciata nelle sue precedenti edizioni, intende anche quest’anno mettere in luce le principali tecnologie emergenti in questo 2019 nel mondo allargato dei media, comprendente sia il settore broadcast che quello broadband.
L’evoluzione che le tecnologie dell’immagine in movimento (motion imaging) hanno presentato in questi ultimi anni, a partire dal consolidamento del ”full HD” basato su un segnale video digitale seriale (SDI) pro- gressivo (50 quadri/sec.) in 2K (circa duemila pixel per linea), si è andata gradualmente razionalizzando con l’esplorazione sistematica di tutte le altre possibilità che la tecnologia offre per il miglioramento della qualità dell’immagine in movimento.

Alle tecnologie di miglioramento della risoluzione spaziale, che hanno portato alla ”televisione ad ultra alta definizione” (UHDTV) nei suoi due livelli 4k (circa quattromila pixel per linea) e 8k (circa ottomila pixel per linea), si sono gradualmente affiancate in questi anni quelle della risoluzione temporale (HFR, High Frame Rate), quelle della risoluzione di luminanza (HDR, High Dynamic Range) e quelle della riproduzione cromatica (WCG, Wide Color Gamut).

Per quanto riguarda la connettività a banda larga sulle reti Internet, altro settore al quale i broadcaster guardano con grande attenzione, l’avvento delle tecnologie 5G, tecnologie e standard di telefonia mobile di quinta generazione che consentono prestazioni e velocità ben superiori a quelle attuali ed una bassa latenza, potrà permettere anche il trasporto di immagini in UHD su più dispositivi mobili (smartphones, tablets), aprendo così all’utenza un più ampio ventaglio di possibilità fruitive. Tali opportunità potranno portare ad una più profonda integrazione fra il mondo dei broadcaster, intesi soprattutto come produttori di contenuti audiovisivi, e quello dei gestori delle reti internet.

Tale integrazione consente di trasformare l’informazione video seriale ed isocrona, quale quella SDI (Serial Digital Interface), oggi impiegata dai broadcasters, in una “a pacchetti” rispondente ai protocolli Internet.
A tali finalità risponde già dal 2007 la famiglia degli standard SMPTE 2022 comprendente sette parti che forniscono i protocolli e le codifiche necessarie a far transitare il video digitale compresso e non compresso sulle reti a pacchetti di tipo IP. La serie di norme 2022 poi ha aperto la strada alla famiglia di standard più attesi in questi ultimi mesi, SMPTE 2110, destinato in una prima fase ad affiancare ed in un futuro relativamente vicino a rimpiazzare la codifica SDI.
REGISTRAZIONE AL SEMINARIO
compilando, entro e non oltre il 20 settembre 2019, il questionario all’indirizzo : http://www.smpte.it/registration

AGENDA DEL SEMINARIO
10,00 REGISTRAZIONE DEI PARTECIPANTI E WELCOME COFFEE (gentilmente offerto da Cisco)
10,30 APERTURA DEL SEMINARIO – Alfredo Bartelletti (SMPTE-Italy, chair), esponente RAI
Franco Visintin (SMPTE, moderatore)
SESSIONE MATTUTINA
10,45 Gino Alberico (ViceDirettore RAI-Crits),– “Diffusione di immagini in HD verso telefoni cellulari in modalità 5G broadcast”
11,15 Marco Pellegrinato (R&D Project Manager MEDIASET) – “Produzione con IP, testimonianze sul campo.”
11,45 Massimo Bertolotti (CTO of Broadband SKY Italia) – “Le startup come strumento di innovazione”
12,15 Cristiano Benzi (Special Projects Director EUTELSAT) – L’evoluzione tecnologica dal punto
di vista degli operatori satellitari”
12,45 PAUSA LUNCH (gentilmente offerto da Cisco)
SESSIONE POMERIDIANA
14,00 Marco Gasperoni (Customer Solution Architect CISCO,) – “Le soluzioni IP e la piattaforma IT di Cisco per abilitare i workflow media.”
14,30 Angelo D’Alessio (manager SMPTE-Italy,) – “Armonizzazione delle Tecnologie Emergenti e degli Standard nella Formazione e nel health care”
15,00 Sebastiano Trigila (Strategic International Projects FUB,) – “Prospettve della TV su IP alla luce degli sviluppi 5G”
15,30 Federico Savina (docente CSC- Centro Sperimentale Cinematografia)- “2020, cosa ci si aspetta dalla interpretazione della parola SUONO. Un percorso iniziato nel 2014 e modulato negli anni”
16,00 TAVOLA ROTONDA – modera Andrea Michelozzi (Comunicare Digitale) 17,00 CHIUSURA SEMINARIO – Barbara H. Lange (Executive Director SMPTE) Segue visita al Centro di Produzione RAI di Corso Sempione
La SMPTE ringrazia RAI e CISCO per il loro cortese supporto
Articolo precedente
Articolo successivo

Roberto Landini