Antitrust, istruttoria su Google Antitrust, istruttoria su Google
L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha avviato un’istruttoria nei confronti di Google con l’ipotesi di un abuso di posizione dominante. A tal... Antitrust, istruttoria su Google

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha avviato un’istruttoria nei confronti di Google con l’ipotesi di un abuso di posizione dominante.
A tal fine il 27 ottobre l’Autorità ha condotto accertamenti ispettivi nelle sedi di Google, avvalendosi della collaborazione dei militari della Guardia di Finanza.

Google avrebbe violato l’articolo 102 del Trattato sul Funzionamento dell’Unione Europea per quanto riguarda la disponibilità e l’utilizzo dei dati per l’elaborazione delle campagne pubblicitarie di display advertising, lo spazio che gli editori mettono a disposizione per l’esposizione di contenuti pubblicitari.

L’Autorità contesta alla divisione italiana del colosso di Mountain View l’utilizzo discriminatorio dell’enorme mole di dati raccolti attraverso le proprie applicazioni, che impedirebbe agli operatori concorrenti nei mercati della raccolta pubblicitaria online di poter competere in modo efficace.

In particolare, le condotte sulle quali si chiede a Google di far chiarezza sono il rifiuto di fornire le chiavi di decriptazione dell’ID Google e l’esclusione dei pixel di tracciamento di terze parti. Allo stesso tempo Big G avrebbe utilizzato elementi traccianti che consentono ai propri servizi di intermediazione pubblicitaria una targhettizzazione che i concorrenti non sono in grado di replicare.

Piero Ricca