Campionati italiani di ciclismo, cronometro a squadre 2021 Campionati italiani di ciclismo, cronometro a squadre 2021
La soluzione wireless per non perdere la scia Nel ciclismo, la cronometro a squadre è un tipo di gara in cui più di tutto... Campionati italiani di ciclismo, cronometro a squadre 2021

La soluzione wireless per non perdere la scia

Nel ciclismo, la cronometro a squadre è un tipo di gara in cui più di tutto conta saper padroneggiare la tecnica. I corridori devono saper mantenere la giusta distanza dal compagno vicino, in modo da sfruttarne la scia e mantenere una velocità costante.

Il Gruppo Ciclistico Bannia partecipa attivamente all’organizzazione di molte gare in Friuli-Venezia Giulia e in occasione dei Campionati Italiani Cronometro a Squadre ha deciso di avvalersi, come nelle altre manifestazioni, della collaborazione tecnica della società ASD Bici & Bike che si è occupata di fornire il sistema di amplificazione.

ASD Bici & Bike, oltre ad organizzare manifestazioni sportive in ambito ciclistico, si occupa anche di fornire il supporto tecnico e in questa occasione ha potuto mettere alla prova le potenzialità del sistema Shure SLXD distribuito da  Prase Media Technologies.

Data la particolarità del contesto ci siamo fatti raccontare l’esperienza da Alessandro Bonato che ha predisposto e provato il sistema in prima persona, utilizzando la classica capsula SM58® e ricevitore wireless digitale SLXD4, completati dal software Shure Workbench.

Un evento sportivo, una gara di ciclismo è un contesto in cui ci si può ritrovare improvvisamente in un ambiente RF particolarmente affollato, vista la presenza di TV e giornalisti che arrivano nel campo di gara per realizzare i loro servizi e intervistare atleti e organizzatori, oltre alle radio locali e nazionali.

“Il mio compito è di supportare tutto l’evento dall’inizio alla fine, dalla presentazione di squadre e corridori a inizio giornata, alle interviste a caldo sul traguardo di gara, fino al termine dopo premiazioni e ringraziamenti” —ha commentato Alessandro Bonato“l’affidabilità e libertà del sistema RF deve quindi essere massima”.

In un contesto così adrenalinico, utilizzare un sistema digitale wireless come SLXD riesce a evitare che un’interferenza legata ad altri microfoni possa compromettere il lavoro, come accade con i vecchi sistemi analogici.

“Il software Workbench, inoltre, riesce a dare una visione immediata e precisa dell’ambiente RF, anche quando come nel mio caso non ho modo di effettuare sopralluoghi preventivi, consentendomi di spostarmi in frequenze più pulite.” — ha proseguito Alessandro Bonato.
Altra peculiarità legata a questa tipologia di manifestazioni riguarda la necessità dello speaker di muoversi liberamente lungo le aree di partenze e arrivo.

“La solidità RF di SLXD ha permesso agli speaker Moreno Martin e Gilberto Zorat di allontanarsi fino a 300m dai ricevitori per poter cogliere subito le emozioni all’arrivo della squadra vincitrice, il segnale arriva sempre robusto senza nessun drop-out. Da non dimenticare che la potenza di trasmissione, di soli 10mW, consente al il sistema funzionare tranquillamente per l’intera giornata di gara sia alimentato a stilo che con batterie ricaricabili Shure; queste ultime grazie al caricabatterie Shure SBC-203 alimentato tramite usb consente di ricaricarle anche in furgone durante i trasferimenti”— ha concluso Alessandro Bonato.
Uno stress test che ha messo alla prova la resistenza Shure anche in questo contesto sportivo, vincendo la competizione con i migliori risultati.

redazione milano