Conti del primo semestre 2019 in attivo per la Rai Conti del primo semestre 2019 in attivo per la Rai
Il gruppo RAI fa registrare un leggero utile nella prima metà dell’anno, pari a 3,3 milioni. Un risultato positivo inatteso, visto che il Gruppo... Conti del primo semestre 2019 in attivo per la Rai

Il gruppo RAI fa registrare un leggero utile nella prima metà dell’anno, pari a 3,3 milioni. Un risultato positivo inatteso, visto che il Gruppo perdeva quasi 5 milioni di euro dopo i primi sei mesi dell’anno passato.
Dai documenti che l’azienda pubblica ha depositato nei giorni scorsi, si capisce che il ritorno all’utile è l’effetto di tre fattori prevalenti.

1 Il canone in bolletta

Ora che il canone Rai si paga con la bolletta elettrica, l’evasione si è drasticamente ridimensionata. Nei primi sei mesi del 2019, Viale Mazzini mette a bilancio 50 milioni 144 mila euro che arrivano da evasori beccati nel passato, tra il 2004 e il 2014. Queste persone sono state iscritte a ruolo per il mancato versamento del canone.

2 La vendita dei brevetti

La Rai è inoltre titolare di alcuni brevetti per la tecnologia che modificherà, entro il 2022, la trasmissione del segnale televisivo nel digitale terrestre, il DVBT-2. In questi mesi, l’azienda ha firmato dei contratti di licenza per questi brevetti incamerando altri 7,1 milioni.

3 Il contributo pubblico

Un’altra somma importante (pari a 19,2 milioni di euro) arriva a Viale Mazzini come “contributo riconosciuto dallo Stato” per il rispetto degli obblighi del Contratto di Servizio (“inclusi quelli per lo sviluppo della programmazione digitale”). Il contributo è previsto per il 2019 e il 2020 dalla legge di Bilancio 2018.

Bilancio Semestrale RAI 2019 8.10.2019

 

precedente
successivo

redazione milano