EcoDigital annuncia DIVA Software Suite V8 EcoDigital annuncia DIVA Software Suite V8
DIVA V8 nasce per una gestione evoluta nella memorizzazione dei contenuti digitali. EcoDigital ha annunciato la sua più grande versione della versione DIVA –... EcoDigital annuncia DIVA Software Suite V8

DIVA V8 nasce per una gestione evoluta nella memorizzazione dei contenuti digitali.

EcoDigital ha annunciato la sua più grande versione della versione DIVA – DIVA V8 Content Storage Management (CSM). È il risultato del feedback dei clienti di EcoDigital coniugato con attenzione e alle esigenze del mercato e nuovi investimenti.

Basato su una piattaforma ridisegnata, DIVA V8 propone nuovi report oltre a capacità analitiche e operative che aiutano a gestire complessi ecosistemi rich media. Questo consente ai clienti di ottenere il pieno controllo dell’intero ciclo di vita dei loro contenuti digitali.

Ottimizza i costi e semplifica la gestione anche degli ambienti più complessi.

Agnostico alle tecnologie di archiviazione dei dati, propone soluzioni facilmente scalabili da architetture a disco singolo per server a sistemi più grandi che combinano livelli e tecnologie di archiviazione diversi, il tutto con capacità considerate infinite.

La combinazione di diverse tecnologie di archiviazione e processi di migrazione dei contenuti consente ai clienti di bilanciare tempi, prestazioni e costi di risposta e consente all’ambiente di adattarsi all’aumentare delle esigenze. Forte di un profondo impegno per il miglioramento continuo, EcoDigital ha progettato DIVA V8 per offrire migliori capacità di reporting analitico, notifiche e avvisi proattivi, supporto di file e cartelle nativi AXF e livelli di archiviazione aggiuntivi.

Nuovi rapporti e analisi dei contenuti, avvisi di sistema e strumenti di gestione forniscono ai clienti mezzi completi per gestire i loro sistemi e contenuti. Inoltre, DIVA V8 offre nuove importanti funzionalità come il supporto del filesystem per oggetti basati su disco e il supporto esteso per i fornitori di cloud, con Microsoft Azure, Google Cloud Platform e Alibaba Cloud che si uniscono ad AWS come ambienti cloud supportati.

Roberto Landini