Il sistema di produzione IP di Euro Media Group gestito con SDNsquare Il sistema di produzione IP di Euro Media Group gestito con SDNsquare
EMG (Euro Media Group) è un produttore globale, leader nei servizi di trasmissione in diretta e nelle soluzioni multimediali per lo sport, intrattenimento ed... Il sistema di produzione IP di Euro Media Group gestito con SDNsquare

EMG (Euro Media Group) è un produttore globale, leader nei servizi di trasmissione in diretta e nelle soluzioni multimediali per lo sport, intrattenimento ed eventi in tutto il mondo. Con 35 anni di esperienza nel settore e un team che copre dieci paesi, l’esperienza di EMG è al centro di molte delle più grandi produzioni al mondo, tra cui il Tour de France, la Coppa del mondo di calcio, la Formula Uno, l’Eurovision e X-factor.

Il contesto

Il core business di EMG è la capacità di fornire produzioni di eventi in tutto il mondo, facendo uso di configurazioni di produzione remote e ora, sempre più, distribuite. Nel 2017, è diventato chiaro che fare affidamento sui sistemi SDI legacy sarebbe stato proibitivo per il raggiungimento degli obiettivi dell’azienda e che la transizione all’IP costituiva il passaggio logico successivo; consentendo a EMG di ridurre ulteriormente il numero di attrezzature e personale che devono essere trasportati sul luogo degli eventi. Questo è già di per sé un elemento fondamentale nella riduzione dei costi di produzione, ma soprattutto, va incontro agli obiettivi ambientali e di sostenibilità che EMG si è data: ridurre l’impronta di carbonio (Carbon Footprint) ovvero la quantità di emissioni di gas ad effetto serra generate dal trasporto sul posto dei kit di trasmissione e delle persone: un fattore di grande importanza sia per EMG che per il loro clienti.
Un ulteriore vantaggio della tecnologia IP nella produzione distribuita è che viene rispettato il distanziamento sociale. Una preoccupazione nata nell’emergenza di quest’ultimo anno ma che potrebbe rivelarsi una pratica da adottare in modo permanente, almeno per un po’ di tempo.

L’IP consente ai professionisti della produzione di lavorare nei propri tradizionali ambienti specializzati, in tempo reale, senza la necessità di coordinarsi all’interno di un singolo OB van o di uno studio in loco.

Non è da dimenticare un elemento chiave del successo di EMG: l’attenzione alla visione creativa; l’importanza di offrire le sensazioni e l’emozione degli eventi dal vivo agli spettatori di tutto il mondo. Ciò significa che le tecnologie che hanno scelto di implementare dovrebbero essere in grado di fornire il massimo livello di prestazioni; in modo affidabile e senza richiedere un addestramento complesso agli operatori che implementano e configurano il sistema per i singoli progetti.
Al centro della crescita di EMG c’è la capacità di creare una catena di produzione completamente basata su IP in modo modulare, flessibile, affidabile ed economico.

L’esigenza

Tenendo a mente i fattori di cui sopra, EMG doveva sviluppare il sistema diPloy, basato sul concetto “Ovunque, comunque, di qualsiasi dimensione”, che sarebbe stato al centro delle proprie offerte di produzione remota e montaggio video dal vivo. Il sistema diPloy, una piattaforma IP modulare, standardizzata, scalabile e flessibile, è stato immaginato nel 2017; un approccio innovativo e impegnativo considerando la complessità richiesta all’epoca per l’omogeneizzazione degli standard.
La chiave della sfida di EMG per raggiungere il successo con diPloy sarebbe stata quindi la capacità dei fornitori che stavano contribuendo con la fornitura dei componenti del sistema di integrare correttamente e in tempo gli standard e i protocolli di ciascun elemento della catena produttiva. In particolare, EMG era determinata a rendere il sistema perfettamente funzionante per i principali eventi sportivi del 2020. Tuttavia, con gli inevitabili rinvii portati dalla crisi COVID, è stato il Campionato Mondiale di Sci Nordico FIS 2021 a Oberstdorf a fornire l’occasione ideale a EMG per mostrare le capacità di diPloy.

La soluzione

Alla ricerca di un partner strategico adatto, EMG si è rivolta a SDNsquare per coordinare il proprio sistema IP attraverso il GRID Network Controller; un software che definisce e controlla la rete, guida il percorso per tutti i flussi di dati e crea un flusso prevedibile a bassa latenza. GRID consente la gestione e la produzione intelligente di dati rete in modo prevedibile per tutti i processi di produzione in tempo reale che non sono alterati da blocco dati o da problemi di trasporto.
Inoltre, GRID svolge la funzione di facilitare la configurazione rapida e automatizzata di un’infrastruttura IP in conformità con le esigenze di ciascuno dei progetti EMG, adattando configurazioni modulari e scalabili e utilizzando un’interfaccia e un approccio alla configurazione intuitivi, facili da apprendere e basati sul concetto WYSIWYG (What You See Is What You Get), “quello che vedi è quello che ottieni”.

Le specifiche

In EMG tutte le unità OB tradizionali sono suddivise in singoli moduli, ciascuno con funzioni diverse: moduli audio e di comunicazione, moduli commutatori video (switchers), moduli di replay e moduli di emissione. I moduli cosiddetti tailboard garantiscono la connettività con il mondo esterno. Tutti i moduli sono combinati secondo le Networked Media Open Specifications (NMOS) del progetto e collegati tramite SMPTE ST2110.
Il software di controllo di diPloy è progettato attorno a un sistema Northbound e Southbound. Il Northbound Control si basa sul consueto software di controllo delle trasmissioni, che si interfaccia con il Southbound Controller che viene eseguito in background, comunicando con switch e router. Questo è alimentato da GRID; guidando il percorso per facilitare tutti i flussi di dati e garantendo i predetti flussi di dati a bassa latenza che sono cruciali per la capacità di impegnarsi nella produzione live distribuita.

Il vantaggio fondamentale fornito da GRID è che consente che ciò avvenga anche in un ambiente molti-a-molti, utilizzando una rete MESH ridondante piuttosto che il tradizionale approccio spine-leaf basato su IT. Ciò consente un livello impareggiabile di flessibilità operativa; in grado di ospitare più di 250 switch e quasi 2000 dispositivi finali, monitorando, rilevando e rettificando i problemi di cablaggio e allocazione degli indirizzi, il tutto attraverso l’uso di un server DHCP completamente basato sulla posizione.

I benefici

GRID di SDNsquare è stata fondamentale nell’aiutare EMG a realizzare diPloy e quindi a lavorare per i vantaggi associati alla produzione basata su IP. Più che semplicemente facilitare una configurazione IP “semplice” (un’impresa già abbastanza impegnativa), SDNsquare ha fornito una soluzione che consente un approccio diretto e spesso automatizzato alla configurazione della rete e facilita configurazioni complesse, scalabili e flessibili. In questo modo, EMG può adottare un approccio modulare alle proprie operazioni, impostando diPloy in conformità con le specifiche di ogni progetto di produzione.

Il risultato è un ambiente di produzione che ottiene tutti i vantaggi dell’IP, inclusa la protezione per i futuri sviluppi di UHD, HDR e oltre, a cui è possibile accedere e interagire da qualsiasi parte del mondo, in tempo reale. Anche all’interno di un ambiente di produzione tradizionale, EMG è in grado di trarre vantaggio dal fatto che una configurazione IP si traduce in un numero significativamente inferiore di cavi. Ciò riduce quelle che i tedeschi definiscono “Kabelsalat”; ossia l’intreccio di un gran numero di fili, che potremmo tradurre in “insalata di fili”. Invece in diPloy alimentato da GRID, ogni area di produzione richiede un solo nucleo di cavo. Ciò crea un ambiente di lavoro più snello, affidabile, leggero e sicuro.
Il vantaggio centrale per EMG è stata la capacità di gestire meglio i costi associati alla produzione; l’approccio modulare significa che l’implementazione della tecnologia può essere scalata per soddisfare le dimensioni del progetto e non deve essere trasportata dall’altra parte del mondo ogni volta che si realizza un nuovo progetto.

Oltre ai vantaggi finanziari, tuttavia, EMG è stata anche in grado di raggiungere i propri obiettivi di sostenibilità, sia attraverso la riduzione dell’impronta di carbonio associata ai trasporti, ma anche perché, quando implementato con switch ToR, GRID può ridurre il consumo energetico complessivo di una rete standard fino al 45%.
In definitiva, l’uso di GRID ha consentito a EMG di fornire un livello di servizio migliore, più conveniente, più affidabile e di maggior valore ai propri clienti. Ciò è stato dimostrato sul campo durante l’implementazione del sistema ai Campionati mondiali di sci nordico 2021 a Oberstdorf, dove il cliente ha potuto constatare il fatto che i sistemi EMG hanno funzionato senza intoppi e senza interruzioni, offrendo la professionalità della produzione prevista, facilitando la sicurezza dell’equipaggio (attraverso il distanziamento), e operando in un ambiente difficile (vale a dire, le Alpi Bavaresi innevate).

Osservazioni del cliente

Il CTO di EMG Bevan Gibson ha osservato: “Il vantaggio principale della tecnologia IP è che consente la creazione di sistemi scalabili e flessibili che sono facilmente in grado di creare flussi di lavoro per produzioni remote e distribuite. L’idea con la natura modulare è che è veloce da installare, veloce da preparare, molto flessibile in ciò che può fare e poiché la connettività tra i moduli è IP, è anche molto più semplice dell’infrastruttura legacy basata su SDI. Che sia distribuito localmente su un paio di chilometri o distribuito a 5.000 chilometri di distanza, il sistema diPloy che utilizza GRID, è progettato per gestire entrambe le operazioni.

Inoltre, a parte i vantaggi tecnici che l’implementazione ha rappresentato per noi, sempre di più i nostri clienti richiedono una soluzione per il loro evento che non sia solo modulare e scalabile, ma anche ecosostenibile. Crediamo fermamente che al giorno d’oggi, vera innovazione significhi ridurre la nostra impronta ecologica – un’idea che trova eco in SDNsquare ”.

Commentando il proprio ruolo all’interno della collaborazione, Henry Alexander (CEO di SDNsquare) ha dichiarato: “diPloy con GRID offre alle federazioni sportive e agli organizzatori di eventi sportivi maggiori opportunità di ottimizzare le risorse in loco necessarie per fornire la massima qualità di copertura televisiva, promettendo anche un approccio sostenibile alle operazioni di trasmissione ”.

redazione milano