In rete aumentano i deepfake In rete aumentano i deepfake
I deepfake, i video fasulli ottenuti con l’intelligenza artificiale, hanno fatto registrare un aumento del 75% rispetto al 2018. La quasi totalità sono filmati... In rete aumentano i deepfake

I deepfake, i video fasulli ottenuti con l’intelligenza artificiale, hanno fatto registrare un aumento del 75% rispetto al 2018. La quasi totalità sono filmati porno con protagoniste donne più o meno famose.

Lo afferma uno studio recente di Deeptrace, società specializzata nello scovare questo tipo di video che sembrano veri. Secondo la ricerca, al momento sul web ci sarebbero 14.678 video deepfake e il 96% di essi è costituito da porno che hanno come protagoniste involontarie soprattutto attrici note al grande pubblico. Poco numerosi per ora i video che manipolano l’immagine di politici.

“La pornografia deepfake è un fenomeno che riguarda quasi esclusivamente le donne”, dichiarano gli autori dello studio. “Tutti i video coinvolgono donne, soprattutto attrici e musiciste famose. Il numero non è ancora molto alto, ma preoccupa l’ascesa del fenomeno”.
L’era dei deepfake è iniziata ufficialmente nel 2017 con un video che aveva come protagonista il fondatore di Facebook Mark Zuckerberg. In tempi recenti in Italia ha fatto scalpore un filmato con l’ex premier Matteo Renzi trasmesso dalla trasmissione tv Striscia la Notizia.
La preoccupazione più diffusa tra gli addetti ai lavori è proprio per l’utilizzo ‘politico’, ad esempio per screditare gli avversari con video imbarazzanti che ingannano gli utenti e possono facilmente diventare virali.

precedente
successivo

redazione milano