La battaglia delle Med-Way La battaglia delle Med-Way
Come noto Mediaset, tramite EI Towers, ha sferrato l’assalto a Raiway proponendo un’offerta di acquisto sull’intero capitale della controllata RAI che si occupa di... La battaglia delle Med-Way

Come noto Mediaset, tramite EI Towers, ha sferrato l’assalto a Raiway proponendo un’offerta di acquisto sull’intero capitale della controllata RAI che si occupa di gestire tutte le torri di trasmissione radiotelevisive dell’ente pubblico, recentemente collocata in borsa per il 35% circa del capitale. Il Governo ha subito obiettato di “star sereni”, che proprio non se ne parla: la RAI deve rimanere azionista di maggioranza.ei1

Il vincolo è scritto nero su bianco in un dpCM del settembre 2014 (allegato) che fissa nel 51% la partecipazione che RAI dovrà mantenere nella proprietà di Raiway. Tuttavia il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri è un semplice atto amministrativo che può essere superato in 5 minuti con un nuovo decreto, sic et simpliciter. Niente passaggi parlamentari, dibattiti, trattative, discussioni. Insomma non sarà forse un blitz di due giorni come la battaglia delle MidWay, visto che restano comunque da superare i pareri di Antitrust e Authority europee e CdA RAI, ma tutto sommato gli ostacoli non sembrano insormontabili.

Per ora, come sottolinea oggi il Fatto Quotidiano,  c’è già chi ci già guadagnato dalla vicenda: i movimenti azionari sul titolo Raiway nelle settimane precedenti all’annuncio di Mediaset sono stati quantomeno anomali.

Http iframes are not shown in https pages in many major browsers. Please read this post for details.
precedente
successivo

redazione milano