L’ultimo nato della famiglia Sony XDCAM L’ultimo nato della famiglia Sony XDCAM
Il camcorder PXW-Z150 registra il video in formato 4K o HD fino a 120 fps ed è dotato di funzionalità wireless per lo streaming... L’ultimo nato della famiglia Sony XDCAM

Il camcorder PXW-Z150 registra il video in formato 4K o HD fino a 120 fps ed è dotato di funzionalità wireless per lo streaming live.

pxwz150_rear2Molto simile nell’aspetto al camcorder PXW-Z100, il nuovo nato della sempre più numerosa famiglia XDCAM ne condivide ben poche caratteristiche. Il sensore utilizzato dal PXW-Z150, un CMOS EXMOR RS da 1”, ha una dimensione quasi doppia, cosa che dovrebbe garantire una maggiore sensibilità se non fosse accoppiato ad uno zoom ottico 12x con apertura massima di F2,8 in posizione grandangolare. Grazie all’elevata risoluzione del sensore, 14,2 Megapixel effettivi, e alla funzione Clear Image che sfrutta solo la zona centrale del sensore si arriva a un’escursione focale di 24x in HD e 18x in 4K senza apprezzabili perdite di qualità delle immagini. Il display LCD orientabile è composto da 1,5 milioni di punti e ha una diagonale di 3,5” mentre il mirino è un OLED da 0,39” con 1,4 milioni di punti.

La registrazione in formato 4K è possibile solo con risoluzione UltraHD (3.840 x 2.160 pixel) a 30 fps e compressione XAVC Long GOP a 100 Mbps, limitazione imposta dalla scelta di Sony di utilizzare normali schede di memoria SDXC/SDHC come supporto di registrazione. In compenso, in modalità HD è possibile realizzare riprese al rallentatore a 100/120 fps registrando sempre con compressione XAVC Long GOP. Sslo per il video HD, a 25 o 30 fps, è possibile selezionare il codec MPEG2 a 50 e 35 Mbps o l’AVCHD.

Il PXW-Z150 dispone di uscite video 3G/HD/SD-SDI, HDMI e composito e di un doppio ingresso XLR per l’audio. La connettività Wi-Fi ne permette il controllo a distanza con uno smartphone o un tablet e, con un futuro aggiornamento del firmware, anche lo streaming live del video.

Il prezzo ufficiale del camcorder PXW-Z150 non è ancora stato comunicato, ma dovrebbe essere leggermente inferiore a quello del PXW-Z100. Maggiori dettagli sul PXW-Z150 sono disponibili all’indirizzo http://bit.ly/1S4QlFm

precedente
successivo

redazione milano