Ursula von der Leyen: “al digitale il 20% del Recovery Fund” Ursula von der Leyen: “al digitale il 20% del Recovery Fund”
Sanità, lavoro, clima e digitale: questa è la strategia per “rimettere in piedi” l’Unione dopo la pandemia, per rendere il continente capace di assicurarsi... Ursula von der Leyen: “al digitale il 20% del Recovery Fund”

Sanità, lavoro, clima e digitale: questa è la strategia per “rimettere in piedi” l’Unione dopo la pandemia, per rendere il continente capace di assicurarsi un futuro. Lo ha dichiarato mercoledì 16 settembre la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen nel suo primo discorso sullo stato dell’Unione di fronte al Parlamento europeo.

Secondo Ursula von der Leyen un pilastro del futuro dell’Unione è il digitale, al quale andrà il 20% delle risorse previste dal del Recovery Fund. “Questo sarà il decennio dell’Europa digitale”, ha dichiarato. Al centro della strategia di Bruxelles, la capacità di archiviare in Europa i dati dei cittadini e delle imprese europei con data room comuni, per sottrarli al controllo di Usa e Cina.

La presidente della Commissione Europea ha anche annunciato cospicui investimenti nell’intelligenza artificiale (da governare tuttavia mettendo al centro la dignità umana), e ha sottolineato l’importanza del lancio del 5G e in prospettiva del 6G.

L’Europa, ha inoltre affermato, “deve costruire la propria sovranità digitale, deve prendere il controllo del proprio futuro, abbiamo tutti i mezzi per riuscirci”. In questo quadro si colloca l’annuncio di “8 miliardi di finanziamenti per un supercomputer Made in Eu”.

Piero Ricca