Il Riverside Theater sceglie Waves Audio Il Riverside Theater sceglie Waves Audio
Tra i prodotti Waves eMotion LV1 Live Mixer, Plugin e SoundGrid Server Come fulcro del quartiere dei teatri del centro di Milwaukee, il Riverside Theatre... Il Riverside Theater sceglie Waves Audio

Tra i prodotti Waves eMotion LV1 Live Mixer, Plugin e SoundGrid Server
Come fulcro del quartiere dei teatri del centro di Milwaukee, il Riverside Theatre è in grado di ospitare praticamente tutte le forme d’arte dello spettacolo.

Le esibizioni del Riverside Theatre comprendono la Milwaukee Symphony Orchestra, una rivista musicale di Harry Potter, il concerto sinfonico di Music of Led Zeppelin e uno stop sul recente tour di stand-by di Adam Sandler, per citarne solo alcuni.
Il setup comprende un computer Intel I7 a quattro schermi personalizzato, otto IOX, un Waves Extreme Server e un router HP con opzione Fibra, tutti Cat-7.

La transizione ai touchscreen è un’evoluzione inevitabile per essere all’avanguardia nella tecnologia, per non parlare della sicurezza e della familiarità di avere tutti i plug-in Waves a portata di mano.

Il layout e il design di LV1 sono personalizzabili e intuitivi, così come l’architettura del software e la capacità modulare del sistema al punto da consentire un facile interscambio dei suoi vari componenti.
Oltre alla bassa latenza LV1 propone anche un kit di strumenti più diversificato per il passaggio da band, a sinfonie e DJ.

I plug-in Waves, tra cui i CLA Classic Compressor possono essere utilizzati su qualsiasi tipo di fonte per modellare e controllare il carattere e il tono in qualsiasi modo si possa immaginare.
Il compressore G-Master Buss SSL è un comp master buss che aggiunge calore e carattere anche alla sorgente più blanda (ad esempio tracce scarsamente mixate da un DJ).

L’H-Reverb Hybrid Reverb può modellare qualsiasi unità di riverbero del passato, basta sapere cosa stiamo cercando.
Poiché ogni teatro ha le sue frequenze di risonanza, gli strumenti Waves modellano il materiale sorgente per adattarsi al profilo sonoro dell’ambiente, offrendo un piacevole e ottimo mix al pubblico, indipendentemente dalla fonte.
Se serve un De-ess a una voce mentre si espande il basso-medio per fornire calore e chiarezza a un comico con uno scarso controllo microfonico, basta utilizzare il Waves C6 Multiband Compressor e realizzare entrambe le attività con facilità e stile.

Se si deve aggiungere un po’ di grinta a un DJ con tracce sovraprodotte, si può passarlo attraverso un compressore o un canale SSL, per fornire un certo realismo in un suono altrimenti insipido.
I compressori multibanda C6 e C4 sono perfetti per risolvere molti problemi tipici di un programma audio.

Rendono molto facile comporre dinamiche multi-band per domare una voce cattiva. Inoltre, sono ottimi per controllare le sezioni di corno.
Quando si lavora con più atti, la facilità con cui tutte le impostazioni della console vengono salvate in un file rende il cambio molto più semplice.

INFO: waves.com

Articolo precedente
Articolo successivo

Roberto Landini