JVC amplia la linea Connected CAM JVC amplia la linea Connected CAM
I camcorder palmari GY-HC500/HC550 lanciati all’IBC condividono le funzioni di connettività IP del modello da spalla GY-HC900 presentato la scorsa primavera. Entrambi i modelli hanno... JVC amplia la linea Connected CAM

I camcorder palmari GY-HC500/HC550 lanciati all’IBC condividono le funzioni di connettività IP del modello da spalla GY-HC900 presentato la scorsa primavera.

Entrambi i modelli hanno un sensore CMOS 4K da 1 pollice abbinato a un obiettivo 20x con tre ghiere separate per il controllo di messa a fuoco, zoom e diaframma. Il supporto per lo spazio colore BT2020 e lo standard HLG li rendono adatti anche per le riprese HDR con una gamma dinamica di 12 stop, stando a quanto dichiara JVC.

Il codec, lo stesso utilizzato dalla HC900, permette di registrare il video in 4K a 50/60p in ProRes 4:2:2 a 10 bit su schede SD per le quali sono presenti due slot. La versatilità d’impiego è garantita dalla possibilità di scegliere altri metodi di compressione, come H.264 o Mpeg-2, con diversi valori di bitrate. Lo streaming live o il trasferimento via FTP del video registrato sono possibili con un bitrate che può arrivare fino a 20 Mbps in formato 1080p50/60 con una latenza inferiore a 500 ms.

Il camcorder GY-HC550 integra inoltre le funzionalità necessarie per generare internamente titoli e grafica in sovraimpressione al video live e la connettività Wi-Fi con il supporto del protocollo Zixi per le trasmissioni ad alta affidabilità. La disponibilità dei nuovi camcorder è prevista per l’inizio del prossimo anno a un  prezzo di circa 4.000 euro per il GY-HC500.

Takao Tsuji, CEO JVCKENWOOD

Come ha sottolineato il ceo di JvcKenwood Takao Tsujinel corso della conferenza stampa, le Connected Cam non sono semplicemente un prodotto innovativo, ma piuttosto fanno parte di un ecosistema per le produzioni live che comprende tra l’altro il decoder BR-DE900 e il sistema di bonding SFM-CAM2 per le trasmissioni live multicamera basato sulla tecnologia SpeedFusion di Peplink.

JVC ha anche presentato all’IBC due nuovi monitor da studio/produzione da 31 pollici con risoluzione UHD e 4K che saranno disponibili a breve e il prototipo di un 28 pollici ad alta luminosità per applicazioni HDR.

Articolo precedente
Articolo successivo

Mauro Baldacci