De Laurentiis: “produrre le partite e venderle alle piattaforme” De Laurentiis: “produrre le partite e venderle alle piattaforme”
Il presidente del Napoli Calcio Aurelio De Laurentiis, uomo di cinema, in una recente intervista al Corriere dello Sport, ha proposto di cambiare radicalmente... De Laurentiis: “produrre le partite e venderle alle piattaforme”

Il presidente del Napoli Calcio Aurelio De Laurentiis, uomo di cinema, in una recente intervista al Corriere dello Sport, ha proposto di cambiare radicalmente i rapporti di forza fra società calcistiche e canali TV.

“Noi dovremmo cominciare a produrre le partite indipendentemente e autonomamente e licenziarle a Netflix, Amazon, Tim, Disney Plus, Sky eccetera, lasciando loro il 5% della raccolta e mettendo gli abbonamenti a 300 euro l’anno. Quello delle pay è diventato un mondo di piagnoni che non hanno una visione del futuro. Io a 71 anni mi sento ancora giovanissimo perché sono proiettato verso un mondo di contenuti in continua trasformazione”.

De Laurentiis ha lanciato anche la proposta di riformare la Lega Calcio in stile NBA: “Perché non istituire un elite del calcio con 10-12 squadre? Con garanzie bancarie inattaccabili, senza promozioni, né retrocessioni, per dare potenza e sviluppo alle partecipanti. Calendario più snello, eventi di alto livello, azzeramento delle partite prive di appeal. La Lega Calcio è tenuta in piedi da 7 società, le altre 13 fanno contorno, ma hanno diritto di voto”.

Piero Ricca