Il mondo parla italiano Il mondo parla italiano
La propaganda del ‘ventennio’ definiva gli italiani “un popolo di eroi, di santi, di poeti, di artisti, di navigatori, di colonizzatori e di trasmigratori”. ... Il mondo parla italiano

La propaganda del ‘ventennio’ definiva gli italiani “un popolo di eroi, di santi, di poeti, di artisti, di navigatori, di colonizzatori e di trasmigratori”.  A ridimensionare la retorica celebrativa ci pensò più tardi Ennio Flaiano aggiungendo “…popolo di santi, di poeti, di navigatori, di nipoti e di cognati…” introducendo un’altra attitudine italiana a mettere la famiglia al centro, ma sottolineando anche  le ‘distorsioni ‘ che ne potevano derivare nell’estendere questa nobile inclinazione nella vita di comunità, sociale e politica.

Sia come sia, emigranti gli italiani lo sono da secoli e hanno una naturale tendenza a mantenere anche all’estero un legame forte con le tradizioni del proprio paese. A cominciare dalla lingua.

Una riprova la si trova nel mondo radiofonico che può contare su centinaia di voci che per poche ore alla settimana o per una programmazione lunga l’intera giornata informano e intrattengono con tanta musica le comunità italiane presenti in ogni angolo del mondo: dall’argentina all’Australia, dagli USA  e Canada al Brasile, dal Cile al Belgio.

Abbiamo raccolto A QUESTO LINK più di cento esempi di emittenti che dedicano spazio alla lingua italiana.

C’è ad esempio la radio brasiliana locale Radio Aliança che dedica un programma domenicale (Taliani Contenti) alla comunità italiana della provincia di Santa Caterina dove l’immigrazione dal nostro paese proviene soprattutto dal Veneto.

Dall’Australia la SBS (emittente multilingue a diffusione nazionale) organizza ogni giorno un programma di 2 ore a mezzanotte (ora italiana) con servizi giornalistici e notiziari per la comunità italiana. Ma proprio in Australia ci sono anche network che trasmettono 24 ore al giorno programmi in italiano, in parte ritrasmettendo l’informazione RAI: da Melbourne Rete Italia e da Adelaide la Radio Italiana.

In Cile da Santiago opera Radio Perchè XKE con il motto “24/7 La radio italiana en Chile. Conversiamo del Cile in italiano. Conversamos de Italia en castellano”. Dall’Argentina al sabato e domenica pomeriggio (ora italiana) si possono ascoltare vari programmi in italiano per la comunità italiana su Radio Belgrano 650 AM.

Dalla Romania invece i notiziari in italiano della radio statale Radio Romania International prevedono tre emissioni pomeridiane indirizzati ad informare sulla Romania gli ascoltatori nel nostro paese. Con lo stesso obiettivo di diffondere informazioni sul paese di origine in lingua italiana sono le emissioni quotidiane del World Service di Radio Irib Pars dall’Iran, Radio Cairo dall’Egitto e TRT Voice of Turkey da Ankara.

In Europa negli anni del dopoguerra l’emigrazione italiana si è concentrata soprattutto verso le miniere del Belgio, e lì la comunità italiana è presente e attiva come dimostrano anche le emittenti radiofoniche presenti. Tra le altre Radio Italia di Charleroi e Radio Internazionale a Genk. Poi c’è Radiocom.tv , la webradio degli Italiani nel Mondo da Bruxelles.

In Slovenia c’è la tradizionale Radio Capodistria, ascoltata in tutto il nordest d’Italia, mentre in Croazia HRT Radio Fiume e HRT Radio Pola dedicano spazi di notizie in italiano.

Il Canada è un’altra destinazione degli emigranti del nostro paese, tra le emittenti da segnalare: CFMB a Montreal e CHIN Radio a Toronto.

Molti i programmi in italiano sulle radio comunitarie americane. Online invece troviamo, dal New Jersey l’Italian Communication Network per 24 ore al giorno con informazioni locali e ritrasmissione della programmazione RAI.

Infine in Svizzera l’italiano è lingua nazionale e sono molte le emittenti a partire dalla RSI Radio Svizzera Italiana.

 

Questi solo alcuni esempi. Per avere i link completi alle emittenti che in tutto il mondo trasmettono in italiano CLICCARE QUI. Ovviamente l’elenco è SEMPRE IN AGGIORNAMENTO.

 

redazione milano