TAG raddoppia il volume della capacità del segnale non compresso TAG raddoppia il volume della capacità del segnale non compresso
Le società di media possono ora monitorare il doppio dei segnali non compressi all’interno della stessa infrastruttura di elaborazione grazie al supporto dei server... TAG raddoppia il volume della capacità del segnale non compresso

Le società di media possono ora monitorare il doppio dei segnali non compressi all’interno della stessa infrastruttura di elaborazione grazie al supporto dei server PCIe Gen 4 di TAG Video Systems.

TAG è leader nelle prestazioni multimediali in tempo reale, offrendo un monitoraggio approfondito basato su software dei flussi di lavoro video IP lineari dalla produzione dal vivo alla consegna OTT. La piattaforma Realtime Media Performance dell’azienda opera nel cloud, su server COTS o configurazioni ibride e supporta migliaia di sorgenti, inclusi tutti i formati e i trasporti più recenti.

L’hardware PCIe4 (PCI Express 4.0) è l’ultima versione disponibile dell’interfaccia della scheda di espansione della scheda madre Intel. Con la disponibilità dei sistemi server PCIe4, la larghezza di banda di interconnessione è raddoppiata rispetto alla versione PCIe3 e fornisce fino a 256 Gbps di dati bidirezionali per slot per scheda. Il supporto per le CPU PCIe4 e Gen3 Xeon consente alla piattaforma Realtime Media Performance di TAG di gestire il doppio del numero di flussi video non compressi, dimezzando il numero di server richiesti, un enorme vantaggio nel mondo odierno di carenza di hardware, aumento dei prezzi e ritardi nella catena di approvvigionamento.

“Questo è un classico caso di TAG che supporta più obiettivi del cliente con un approccio Zer0 Friction”, ha affermato Paul Briscoe, Chief Architect di TAG. “Dal lato tecnico, riduce le complessità consentendo agli ingegneri di gestire il doppio del numero di stream su un determinato footprint. Dal punto di vista commerciale, consente alle società di media di massimizzare gli investimenti hardware, fare un uso migliore delle risorse generali e allungare il budget per iniziative di crescita e altri miglioramenti”.

TAG ha anche annunciato che gli utenti possono aspettarsi un ulteriore e significativo aumento della capacità quando PCIe5 e la prossima generazione di CPU arriveranno sul mercato. Secondo Briscoe, il supporto è già in fase di sviluppo, sottolineando l’impegno dell’azienda a tenere il passo con un panorama tecnologico in rapida evoluzione e mantenere i propri clienti al passo con la curva tecnologica, garantendo al contempo che abbiano le soluzioni IT più attuali per soddisfare le loro esigenze aziendali.

Come sempre, in linea con il paradigma Zer0-Friction™ di TAG, tutti gli attuali clienti TAG che eseguono l’aggiornamento all’ultima versione del software TAG possono abilitare le ultime funzionalità, inclusi i server basati su PCIe4, senza costi aggiuntivi o modifiche alle loro licenze.

 

redazione milano