Avid rinnova totalmente Media Composer
Un’interfaccia grafica completamente rivista, ma che non stravolge quella del software che ha reso Avid sinonimo di montaggio non lineare, caratterizzerà le nuove versioni... Avid rinnova totalmente Media Composer

Un’interfaccia grafica completamente rivista, ma che non stravolge quella del software che ha reso Avid sinonimo di montaggio non lineare, caratterizzerà le nuove versioni di Media Composer.

La sorpresa presentata nel corso dell’Avid Connect 2019, l’evento dedicato ai propri clienti svoltosi alla vigilia del NAB, è un Media Composer completamente nuovo nell’aspetto, ma che rispetta l’operatività delle precedenti versioni. Ogni singolo pannello che compone l’interfaccia grafica può essere liberamente ridimensionato, reso visibile o nascosto e collocato dove si vuole, permettendo di organizzare lo spazio di lavoro come meglio si crede.

“Dall’input di centinaia di operatori e team del settore dei media e ben consci dell’evoluzione di questo settore, abbiamo riconcepito Media Composer, il prodotto che ha dato origine alla categoria del montaggio video non lineare e che rimane lo standard di riferimento,” ha dichiarato Jeff Rosica, CEO e presidente di Avid. “Media Composer 2019 è sia evoluzionario che rivoluzionario. Conserva quello che conoscono quanti da diverso tempo lo usano e lo amano, mettendogli a disposizione più di quanto necessitano oggi e quanto vorranno avere domani.”

Con Media Composer 2019 l’operatore può passare dal taglio di prova fino alla creazione del prodotto finito senza mai lasciare l’applicazione. Il trattamento del colore in virgola mobile a 32 bit garantisce la gestione di lavorazioni in HDR con risoluzioni fino a 16K. Come opzione c’è poi la possibilità di sfruttare le risorse disponibili in rete locale per abbreviare i tempi necessari per la finalizzazione dei progetti.

Con la versione Enterprise, dedicata ai gruppi di lavoro, si possono creare spazi di lavoro specifici per i diversi operatori coinvolti nel progetto, permettendo l’accesso solo agli specifici strumenti e funzioni di cui necessitano.

Media Composer 2019 sarà disponibile in tarda primavera con piani tariffari simili a quelli attuali e la versione First potrà essere scaricata gratuitamente.

Articolo precedente
Articolo successivo

Mauro Baldacci

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien