Il Broadcast Data Center di Grass Valley Il Broadcast Data Center di Grass Valley
Allo stand dell’IBC, l’azienda statunitense ha presentato una soluzione completa basata su IP per i centri di produzione televisiva e i mezzi mobili. L’elemento alla... Il Broadcast Data Center di Grass Valley

Allo stand dell’IBC, l’azienda statunitense ha presentato una soluzione completa basata su IP per i centri di produzione televisiva e i mezzi mobili.

L’elemento alla base del Broadcast Data Center di Grass Valley è il GV Node, ora alla versione 2.1, una piattaforma connessa che supporta i flussi di lavoro SDI, IP o ibridi. Ciascun GV Node è in grado di svolgere le funzioni di trattamento, instradamento e aggregazione dei segnali video e audio, nonché le funzioni di multiviewer.

Grazie alla possibilità di collegare tra loro un numero arbitrario di GV Node, si possono realizzare installazioni di qualsiasi dimensione controllate centralmente, tramite un’intuitiva interfaccia grafica, dal sistema di controllo e configurazione GV Convergent che gestisce anche gli switch IP.

Ogni GV Node può ospitare sia le schede XIO-4901 per ingressi e uscite SDI fino al 4K quad-link, sia le schede IPG-4901 per la conversione dai protocolli IP standard SMPTE ST2022-6 e AES67 nel nuovo standard ST 2110. Inoltre, il gateway IPG-4901 permette di estendere i collegamenti fra i GV Node fino a distanze dell’ordine delle decine di chilometri con collegamenti in fibra ottica.

Le funzioni di multiviewer sono affidate alle schedeKaleido  KMX-4921, versioni aggiornate delle KMX-4911 che permettono il monitoraggio di sorgenti HDR (High Dynamic Range) su display standard: l’integrazione del multiviewer nel GV Node elimina i cavi tra multiviewer e router, semplificando quindi il cablaggio e la conseguente riduzione dei costi.

“Il networking può essere letteralmente definito un gruppo interconnesso. Come minimo, le diverse soluzioni devono essere in grado di funzionare assieme ma idealmente devono potersi connettere in modo trasparente dall’inizio alla fine,” ha detto Amit Eshet, vice presidente per il networking di Grass Valley. “Con l’aggiunta del gateway IPG-4901 alla piattaforma GV Node e al sistema di controllo GV Convergent, Grass Valley adempie alla promessa di dare ai Broadcast Data Center il massimo per flessibilità, conformità e interoperabilità per i flussi di lavoro IP.”

Articolo precedente
Articolo successivo

Mauro Baldacci