4K e MOIP nell’agenda di Panasonic 4K e MOIP nell’agenda di Panasonic
Oltre alla serie UX di videocamere lanciata all’ultimo NAB e aggiornamenti per la serie VariCam, Panasonic ha presentato all’IBC nuove soluzioni per le infrastrutture... 4K e MOIP nell’agenda di Panasonic

panasonic-varicam-pure-5_1Oltre alla serie UX di videocamere lanciata all’ultimo NAB e aggiornamenti per la serie VariCam, Panasonic ha presentato all’IBC nuove soluzioni per le infrastrutture IP.

Prevista entro l’anno la disponibilità delle prime due videocamere della serie UX, AG-UX90 e AG-UX180, entrambe dotate di un sensore da 1 pollice. I due modelli differiscono sia per l’ottica, uno zoom 15x per la prima e un 20x per la seconda, sia per la capacità di registrazione del video in 4K, rispettivamente 25p e 50p. Per il mercato europeo, i prezzi dovrebbero essere di 2.300 euro e 3.800 euro.  Entro l’anno è prevista anche la commercializzazione della box camera 4K, AK-UB300, dotata di sensori da 2/3 di pollice e attacco per le ottiche B4.

panasonic360_1Per la serie VariCam, la novità è costituita dal sistema Pure sviluppato in collaborazione con Codex che accoppia al corpo della VariCam 35 il registratore Codex V-Raw 2.0 per la registrazione del video 4K non compresso. Rispetto alla precedente soluzione, il sistema è molto più compatto, garantendo quindi una migliore facilità d’impiego. Panasonic ha poi annunciato la disponibilità dell’aggiornamento firmware per la VariCam LT che permette, tra le altre cose, la registrazione in formato raw utilizzando due delle uscite 3G-SDI in abbinamento a recorder come l’Odissey 7Q e 7Q+ della Convergent Design o Shogun Inferno della Atomos.

Panasonic sta anche lavorando allo sviluppo di un dispositivo compatto – composto da quattro videocamere sincronizzate – capace di riprendere il video 4K a 360 gradi: il prototipo presentato all’IBC ha riscosso l’interesse di numerosi visitatori.

Passando all’IP, Panasonic ha scelto l’originale acronimo MOIP (Media Over IP) per le proprie soluzioni basate sul protocollo Internet. Oltre a partecipare alle dimostrazioni di interoperabilità organizzate dall’AIMS all’IBC, Panasonic ha presentato presso il proprio stand un gateway per la distribuzione live di video e audio con qualità da produzione che utilizzava il codec Tico della IntoPix per il trasporto di segnali 4K e 1080p.

Articolo precedente
Articolo successivo

Mauro Baldacci