Matrox si fa in nove Matrox si fa in nove
Debutto all’ISE di Amsterdam della scheda grafica C900 che permette di pilotare nove monitor con ingresso HDMI, ideale per la realizzazione di sale controllo,... Matrox si fa in nove

Debutto all’ISE di AmsterdamMatrox-C900 della scheda grafica C900 che permette di pilotare nove monitor con ingresso HDMI, ideale per la realizzazione di sale controllo, presentazioni e applicazioni di digital signage in generale.

La Matrox C900 completa la serie C di schede multi-display comprendente i modelli C420 e C680, capaci di gestire rispettivamente quattro o sei monitor con risoluzione 4K o UHD. A differenza di queste, la C900 è dotata di uscite mini-HDMI al posto delle Mini DisplayPort, caratteristica che se da una parte la rende utilizzabile con una maggiore varietà di monitor senza l’utilizzo di adattatori, dall’altra limita la risoluzione di ciascun monitor a 1.920 x 1.080 pixel, pur sempre adeguata al tipo di applicazioni per la quale è studiata.

La scheda occupa un unico slot PCI 3.0 e ha un consumo di soli 75 watt. Il suo impiego ideale è la gestione di video wall 3×3, configurazione ottimale per numerosi utilizzi, ma la Matrox C900 può anche essere utilizzata per gestire video wall 9×1, grazie al software PowerDesk fornito in dotazione. Matrox mette inoltre a disposizione di sviluppatori e terze parti gli strumenti software necessari per la realizzazione di applicazioni specifiche.

Utilizzando due schede C900 o una C900 in abbinamento a una C680 si possono realizzare video wall composti rispettivamente da 18 e 15 display e la sincronia fra le due schede è garantita dalla funzione framelock.

precedente
successivo

Mauro Baldacci