Matrox trasporta il video in rete Matrox trasporta il video in rete
Pieno supporto per lo standard SMPTE 2110 per la scheda di interfaccia di rete X.mio5 Q25, capace di gestire ed elaborare segnali video fino... Matrox trasporta il video in rete

Pieno supporto per lo standard SMPTE 2110 per la scheda di interfaccia di rete X.mio5 Q25, capace di gestire ed elaborare segnali video fino al 4K in maniera completamente autonoma.

La X.mio5 Q25 può ospitare fino a quattro moduli SFP con interfacce a 10 o 25 GbE  permettendo di trasformare un normale personal computer in un sistema per lo smistamento di un massimo di quattro segnali video non compressi in formato 4K oppure 16/32 in formato HD a 60/30p o qualsiasi loro combinazione. L’hardware integrato può convertire il video da HDR a SDR o viceversa, gestire il ridimensionamento e il de-interlacciamento senza ricorrere al processore del PC.

La realizzazione di sistemi grafici, server per l’acquisizione del video o la messa in onda in ambienti completamente IP sono alcune delle possibili applicazioni della scheda X.mio5 Q25 progettata per garantire il funzionamento continuo in ambienti broadcast e l’interoperabilità con altri dispositivi conformi allo standard SMPTE 2110, come era dimostrato anche allo stand dell’AIMS del NAB.

Matrox ha inoltre presentato l’encoder Maevex 6150 per la cattura in H.264, lo streaming e la registrazione contemporanea di quattro segnali video HDMI con risoluzione fino a 4K che supporta ora anche il protocollo open source SRT (Secure Reliable Transport) su reti standard Gigabit Ethernet. Le dimensioni compatte permettono di alloggiare due Maevex 6150 nello spazio occupato da 1 RU. Sempre per l’utilizzo su reti standard Gigabit Ethernet, Matrox propone il KVM extender Extio 3 per il controllo a distanza di più computer e capace di trasportare segnali video fino al 4K60p utilizzando normali switch di rete.

Articolo precedente
Articolo successivo

Mauro Baldacci