Colori uniformi con Adobe Premiere CC Colori uniformi con Adobe Premiere CC
Sfruttando la tecnologia di intelligenza artificiale Adobe Sensei, la nuova versione di Premiere Pro CC permette di correggere istantaneamente i colori di una clip... Colori uniformi con Adobe Premiere CC

Sfruttando la tecnologia di intelligenza artificiale Adobe Sensei, la nuova versione di Premiere Pro CC permette di correggere istantaneamente i colori di una clip per renderla più simile a un’altra clip, ma non è questa l’unica novità del software di montaggio video di Adobe.

Può essere sufficiente un solo clic del mouse per rendere più simili tra loro due clip riprese in condizione di luce differenti o con due diverse telecamere. La tecnologia Adobe Sensei è in grado anche di riconoscere la presenza di volti, garantendo quindi il rispetto delle tonalità dell’incarnato. Le correzioni apportate in questo modo possono comunque essere modificate e salvate per poterle applicare ad altre clip. Il risultato può essere valutato sia con i classici strumenti Lumetri, sia con la nuova funzionalità split-view.

“I ritmi per la creazione di contenuti video hanno raggiunto livelli mai visti prima. La crescente pressione, che i creativi vivono ogni giorno, implica la necessità di strumenti potenti ed efficienti ”, ha affermato Steven Warner, Vice President Digital Video and Audio Adobe. “Le app Adobe come Premiere Pro e After Effects danno ai professionisti quella potenza che, unita agli altri servizi disponibili in Creative Cloud, offre a broadcaster, media company, registi e utenti di YouTube un completo ecosistema creativo per portare le loro storie su schermo più velocemente che mai.”

Sempre con l’obiettivo di rendere più snelle le lavorazioni, in Premiere Pro CC sono stati potenziati i pannelli Grafica e Audio essenziale. Con il primo è ora possibile cambiare lo stile di tutta la grafica dei titoli con una sola operazione mentre con il secondo si ha a portata di mano la funzione di auto ducking – già presente in Audition CC – per abbassare automaticamente il livello della base musicale in corrispondenza del parlato.

In After Effects CC è ora più immediato realizzare varianti di una composizione grazie alla possibilità di definire solo quali parametri si vogliono modificare sfruttando il pannello Grafica essenziale. Inoltre, è stata semplificata la creazione delle animazioni di grafici basate su dati e lo strumento Puppet (Marionetta) può ora essere utilizzato con qualsiasi forma, ad esempio una bandiera.

Infine, continua lo sviluppo di Character Animator – l’app per la creazione di animazioni in diretta in stile cartoon – con l’aggiunta di effetti più realistici basati su particelle che rispettano le leggi fisiche e le collisioni con altri oggetti.

Le nuove funzionalità delle app Adobe per il video sono già disponibili con l’ultimo aggiornamento di Creative Cloud.

Articolo precedente
Articolo successivo

Mauro Baldacci