L’ex top manager (italiano) di Apple: “L’Europa deve tornare protagonista dell’innovazione” L’ex top manager (italiano) di Apple: “L’Europa deve tornare protagonista dell’innovazione”
“L’Europa deve darsi un obiettivo ambizioso: vincere la sfida dell’innovazione tecnologica e conquistare un ruolo da protagonista del capitalismo dell’era digitale”. Lo ha dichiarato... L’ex top manager (italiano) di Apple: “L’Europa deve tornare protagonista dell’innovazione”

“L’Europa deve darsi un obiettivo ambizioso: vincere la sfida dell’innovazione tecnologica e conquistare un ruolo da protagonista del capitalismo dell’era digitale”. Lo ha dichiarato Marco Landi, già top manager nel settore It e ora investitore in start up innovative, in un intervento molto applaudito alla 16esima edizione del Forum Europeo Digitale, che si è svolto a Lucca il 6 e 7 giugno.
“Devono affermarsi grandi piattaforme in grado di competere alla pari con i giganti americani e cinesi, aziende del calibro di Amazon, Alibaba, Apple”. Proprio di Apple, Marco Landi, 76 anni, ingegnere, toscano di Chianciano, negli anni Novanta è stato general manager europeo e poi vicepresidente e direttore operativo (Coo) a livello mondiale.
“Ora sul versante americano, c’è il GAFAM (Google, Apple, Facebook, Amazon e Microsoft), su quello cinese, c’è il BATX (Baidu, Alibaba, Tencent et Xiaomi). L’Europa rischia di essere schiacciata. Industrie, governi, centri di ricerca europei devono lavorare insieme per evitare al nostro continente un destino di colonia”. Marco Landi ha raccontato la sua storia nel volume autobiografico “Da Chianciano a Cupertino, un manager ai vertici della Apple” (Autori d’impresa).

precedente
successivo

redazione milano