Sematron Italia a Bruxelles per il seminario Satcom GovDef di Newtec Sematron Italia a Bruxelles per il seminario Satcom GovDef di Newtec
Si è tenuta martedì 4 dicembre al Van der Valk Hotel di Bruxelles, nelle vicinanze del quartier generale della NATO, l’edizione 2018 del “Newtec... Sematron Italia a Bruxelles per il seminario Satcom GovDef di Newtec

Si è tenuta martedì 4 dicembre al Van der Valk Hotel di Bruxelles, nelle vicinanze del quartier generale della NATO, l’edizione 2018 del “Newtec Government & Defense Satcom Seminar”, appuntamento europeo rivolto ai principali operatori continentali del settore della comunicazione satellitare.

Tra i protagonisti internazionali del meeting in Belgio anche Sematron Italia, rappresentata dal CEO Mario Ciro Rizzo e dal responsabile della divisione satellite Massimo Valentini, che è stato ricevuto dai vertici di Newtec, il presidente Thomas Van den Driessche insieme a Orson Storar e Steve Mills: ”Grazie alle soluzioni di marchi come Soliton e Newtec, Sematron Italia si pone all’avanguardia delle nuove tecnologie con un respiro europeo – spiega Mario Ciro Rizzo, CEO Sematron Italia – l’evoluzione delle telecomunicazioni satellitari e le innumerevoli applicazioni    che ne derivano vedono Newtec tra i protagonisti con la sua ampia offerta di modem satellitari e la piattaforma Dialog, che garantisce massima efficienza flessibilità e scalabilità. Agenzie di governo e difesa, forze dell’ordine e tante altre realtà governative hanno sempre più esigenza di videosorveglianza in mobilità: lo zainetto encoder HEVC Soliton Zao-S risponde alla crescente domanda di trasmettere flussi video in movimento a centri di controllo, grazie alle sue piccole dimensioni, alla qualità dell’encoding H265, alla possibilità di aggregare insieme varie connessioni tra cui reti 4g, banda satellitare, fino anche al futuro 5G”.

Nel fitto calendario di appuntamenti in programma sono state introdotte le ultime novità relative a prodotti e tecnologie di comunicazione satellitare a supporto delle operazioni governative e di difesa, ma anche affrontate tematiche di particolare interesse internazionale con gli interventi di importanti Keynote: tra i numerosi argomenti, si è parlato anche delle soluzioni per sostenere le nuove priorità di sviluppo delle capacità dell’UE e dell’introduzione di nuove idee per reti umanitarie più efficienti.

Articolo precedente

redazione milano