In vendita la partecipazione di RCS nel Gruppo Finelco (Radio 105) In vendita la partecipazione di RCS nel Gruppo Finelco (Radio 105)
Al termine del Cda straordinario di sabato, Rcs MediaGroup ha diramato un comunicato stampa che conferma l’interesse per l’offerta di Mondadori, soprattutto porta in dirittura... In vendita la partecipazione di RCS nel Gruppo Finelco (Radio 105)

Al termine del Cda straordinario di sabato, Rcs MediaGroup ha diramato un comunicato stampa che conferma l’interesse per l’offerta di Mondadori, soprattutto porta in dirittura d’arrivo la cessione del ramo radiofonico di RCS: 206584_180799048635152_3392607_nIl Consiglio di Amministrazione di RCS MediaGroup, riunitosi in data odierna sotto la presidenza di Angelo Provasoli, ha preso atto dello stato di avanzamento delle previste attività di cessione di asset non core, nell’ambito delle quali è stata avviata una negoziazione in via esclusiva con un primario operatore finanziario per la possibile cessione della quota di partecipazione del 44,45% detenuta da RCS MediaGroup in Gruppo Finelco. Con riferimento alla manifestazione di interesse pervenuta da Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. in relazione all’eventuale acquisizione della quota di partecipazione di RCS MediaGroup in RCS Libri S.p.A., il Consiglio ha deliberato a maggioranza di proporre al Gruppo Mondadori la concessione di un periodo di esclusiva sino al 29 maggio 2015, al fine di approfondire termini e condizioni dell’eventuale operazione, riservandosi ogni conseguente valutazione nel merito”.

Sembra quindi giunta alla stretta finale la trattativa per la vendita della quota posseduta da RCS nelle radio del gruppo Finelco con il fondo Clessidra di Claudio Sposito. Prima di Clessidra Sposito è stato per cinque anni Amministratore Delegato di Fininvest Spa e per dieci anni Managing Director di Morgan Stanley & Co. con responsabilità sulle attività di investment banking per l’Italia. Le tre radio di proprietà della holding sono le storiche emittenti Radio 105, Virgin Radio e Radio Monte Carlo. La maggioranza della società è nelle mani della famiglia Hazan.

Articolo precedente
Articolo successivo

redazione milano