5G, il Regno Unito mette al bando Huawei 5G, il Regno Unito mette al bando Huawei
La nuova guerra fredda continua. Il governo di Sua Maestà ha deciso di bandire dallo sviluppo della rete 5G britannica i cinesi di Huawei,... 5G, il Regno Unito mette al bando Huawei

La nuova guerra fredda continua. Il governo di Sua Maestà ha deciso di bandire dallo sviluppo della rete 5G britannica i cinesi di Huawei, azienda accusata di legami con l’intelligence della potenza asiatica.

Il ministro Oliver Dowden ha annunciato in Parlamento che a partire dal 1° gennaio 2021 sarà vietato acquistare nuova tecnologia 5G da Huawei, ma i cinesi saranno definitivamente rimossi dalla rete di telecomunicazioni di Londra solo entro la fine del 2027.

Tempi lunghi, dunque, che hanno suscitato le critiche di media e politica, compresi un gruppo di deputati conservatori che hanno messo in guardia il governo da «irragionevoli ritardi» e l’ex leader del partito, Sir Iain Duncan Smith, che ha definito il lasso di sette anni «inaccettabile».

La decisione del governo Johnson arriva sull’onda delle sanzioni stabilite dagli Stati Uniti nel mese di maggio nei confronti dell’azienda cinese. All’inizio il premier britannico sembrava in disaccordo rispetto alla posizione di Donald Trump, ma alla fine ha preferito allinearsi alla Casa Bianca.

Molti esperti di tecnologia britannici hanno sottolineato i rischi della presenza di un’azienda legata a doppio filo al governo cinese dentro una infrastruttura strategica come quella delle telecomunicazioni 5G.

Piero Ricca