Lo Smart Studio di Panasonic Lo Smart Studio di Panasonic
Uno studio televisivo per le trasmissioni in diretta realizzato con componenti essenziali, ma non per questo limitato nelle funzionalità, è uno degli elementi di... Lo Smart Studio di Panasonic

Uno studio televisivo per le trasmissioni in diretta realizzato con componenti essenziali, ma non per questo limitato nelle funzionalità, è uno degli elementi di richiamo dello stand Panasonic al NAB.

Uno dei componenti principali dello Smart Studio è il sistema 8K ROI (Region of Interest), costituito dalla box camera compatta AK-SHB800GJ con risoluzione 8K e dall’unità per il trattamento delle immagini AK-SHU800. Con il sistema 8K ROI è possibile estrarre quattro segnali HD dal video in 8K, simulando il risultato ottenibile con quello di altrettante telecamere remotate con funzioni pan, tilt e zoom. Sfruttando il sistema di tracciamento Blacktrax si possono seguire i soggetti inquadrati e l’eventuale distorsione prodotta dall’impiego di ottiche grandangolari può essere automaticamente rimossa in tempo reale.

La telecamera AK-SHB800GJ è dotata di attacco per le ottiche EF e di un sensore MOS in formato full-frame di nuova concezione. Per inciso, tre di queste telecamere sono state impiegate dalla CBS per le riprese dell’ultimo Superb Bowl. Fino a otto telecamere AK-SHB800GJ possono essere configurate in modo da operare come un unico sistema integrato: collegando il ritaglio di una delle telecamere ai ritagli delle altre è possibile fare in modo che questi seguano i movimenti del primo.

A completare la soluzione Smart Studio ci sono poi le telecamere remotate AW-UE150 montate sulle colonne telescopiche e i dolly della Tecnopoint che aggiungono ulteriore dinamicità alle produzioni in diretta. Inoltre, il supporto per il protocollo freeD permette l’integrazione con sistemi virtuali come quello della Brainstorm.

In mostra allo stand Panasonic anche il prototipo del Live Production Suite (LPS), un mixer video modulare e scalabile adatto all’impiego in ambienti ibridi SDI/SMPTE ST2110. L’hardware LPS permette di gestire video HD e 4K con collegamenti 12G-SDI e 25GbE ed è scalabile in termini di capacità, risoluzione e banchi M/E. Il lancio dei primi sistemi è previsto per il prossimo autunno.

Articolo precedente
Articolo successivo

Mauro Baldacci

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien