Genelec The Ones Genelec The Ones
Tra gli ultimi fiori all’occhiello della casa finlandese ci sono i modelli 8361A a tre vie All’interno della famiglia The Ones, l’8361A ha fatto da... Genelec The Ones

Tra gli ultimi fiori all’occhiello della casa finlandese ci sono i modelli 8361A a tre vie

All’interno della famiglia The Ones, l’8361A ha fatto da sorgente acustica per i canali LCR nella sala di ascolto immersiva al recente IBC.
Il più grande dei monitor a sorgente puntiforme coassiale di Genelec, l’8361A viene proposto con “una gamma dinamica estremamente elevata, direttività e imaging senza rivali e una SPL a breve termine di 118 dB, che gli consente di offrire una straordinaria esperienza di monitoraggio a qualsiasi distanza di ascolto fino a 5 metri – e quindi è perfetto per ambienti di piccole e medie dimensioni.”

Monitor coassiale da studio

L’8351B, recentemente aggiornato, migliora le prestazioni già esemplari del suo predecessore versione “A” offrendo SPL aumentata, EQ di compensazione ambiente aggiuntiva, ritardo equalizzato e risposta HF migliorata.

Offrendo la stessa immagine e precisione incolore dei suoi fratelli 8331A e 8341A più piccoli, l’8351B ha il vantaggio aggiuntivo di un SPL massima più elevato per distanze di ascolto più ampie, oltre a un’estensione delle basse frequenze ancora maggiore.

Sistema woofer adattivo W371A

Considerato da Genelec “una rivelazione assoluta in termini di prestazioni a bassa frequenza”, il W371A è progettato per integrare perfettamente i monitor 8341, 8351 e 8361 della serie The Ones e, insieme a questi modelli, crea una serie di soluzioni di monitoraggio a gamma completa con grande neutralità e livelli di controllo supremi oltre la direttività e gli effetti dell’acustica ambientale.

La sala di ascolto immersiva ad IBC presentava anche altri monitor compatti della serie The Ones: in particolare 8341A (nelle posizioni surround) e 8331A (nelle posizioni di altezza), con un subwoofer 7380A che gestiva compiti LF.

Tutti i modelli della serie The Ones sono caratterizzati da “immagine sonora Genelec”, sia su asse che fuori asse, per consentire di prendere decisioni accurate sulla miscelazione, anche in sessioni lunghe.

Tutti i monitor descritti si integrano perfettamente con il software GLM, per consentirti di configurare, calibrare e controllare un sistema di monitoraggio attivo intelligente Genelec, garantendo prestazioni completamente ottimizzate per ogni ambiente acustico.
Riducendo al minimo l’influenza della stanza sul suono, GLM aiuta i monitor Genelec a fornire un riferimento senza eguali, con una traduzione eccellente tra le stanze.

Roberto Landini